Casa24

Igd chiude l’aumento di capitale e compra quattro nuove strutture

  • Abbonati
  • Accedi
deal

Igd chiude l’aumento di capitale e compra quattro nuove strutture

Igd ha definito ieri l’acquisizione di alcune strutture retail di Eurocommercial. L’operazione si conclude adesso, a quattro mesi dalla comunicazione del preliminare perch era atteso il termine dell’aumento di capitale finalizzato al deal.

Igd ha acquistato per 187 milioni di euro (oltre a oneri e imposte di trasferimento di 8,5 milioni) quattro rami d’azienda relativi a quattro gallerie commerciali e un retail park del Nord Italia. Si tratta del centro commerciale Leonardo a Imola, Lame a Bologna, La Favorita a Mantova e CentroLuna a Sarzana. Con questo deal la societ arriver cos a circa 2,5 miliardi di euro di patrimonio immobiliare a giugno 2018 (2.228,2 milioni di euro a fine 2017), del quale fanno parte 25 tra ipermercati e supermercati e 23 tra gallerie commerciali e retail park.

L’acquisizione del portafoglio generer immediatamente un cash flow positivo per la nostra societ dice Claudio Albertini, ad di Igd.
Gli immobili acquisiti presentano una superficie aggregata da affittare pari circa 37.500 mq. Le gallerie commerciali e il retail park registrano complessivamente oltre 14 milioni di visitatori annui e redditi netti operativi annui aggregati per 12,5 milioni.

Siamo stati purtroppo mesi in apnea da quando a met dicembre 2017 abbiamo annunciato l’operazione e l’aumento di capitale - spiega ancora Albertini -, operazione che in altri Paesi si apre e chiude in due o tre settimane. Tempi tanto lunghi ci hanno penalizzato anche per via delle perdite subite dal titolo, che adesso sta recuperando terreno.

L’aumento di capitale si chiuso con adesioni pari a circa il 98%. Sono state sottoscritte 28.453.050 nuove azioni, pari al 97,99% del totale per un controvalore complessivo pari a quasi 147 milioni di euro. Inoltre sono stati venduti, per un ammontare complessivo pari a 1.532.943,24, un numero pari a 1.636.012 di diritti inoptati, relativi alla sottoscrizione di 584.290 azioni ordinarie Igd di nuova emissione. I diritti potranno essere utilizzati per la sottoscrizione delle nuove azioni al prezzo di 5,165 euro ciascuna (cinque nuove azioni per 14 diritti inoptati acquistati).

L’operazione permette alla societ di ridurre anche il loan to value al 46% circa.

Dopo l’estate rivedremo il piano industriale - spiega ancora Albertini -, o meglio andremo a stilare un piano di linee strategiche per i prossimi anni. A delineare il nuovo piano sar il prossimo Cda, dato che a giugno scade l’attuale consiglio.

Dalla guidance 2018 prevista una crescita ulteriore del FFO (Funds From Operations) in un range tra il 18 e il 20%. Il gruppo ha chiuso il 2017 con utile netto di 86,5 milioni (+26,5%) e ricavi da gestione caratteristica di 145,1 milioni di euro.
Positivo il primo trimestre 2018 a livello di ingressi. In un periodo che vede il settore retail superare gli uffici per transazioni.

© Riproduzione riservata