Casa24

Nuovo headquarter con giardino pensile

  • Abbonati
  • Accedi

Nuovo headquarter con giardino pensile

Sede Markas (rendering)
Sede Markas (rendering)

Entro l’anno Bolzano avrà una nuova torre, sarà quella della sede Markas (nel rendering). Quaranta metri di altezza, 10 piani, e con un volume di 22mila mc, per uno degli interventi di rigenerazione urbana che sta caratterizzando la zona produttiva dei Piani, con vista sull’area ferroviaria della città. L’azienda fondata in Alto Adige nel 1985, specializzata nei servizi di pulizia e ristorazione, ha assegnato alla società Atp di Innsbruck l’incarico di costruire un nuovo headquarter. C’è un abete sulla copertura: è già stata fatta la tradizionale Richtfest, la festa della posa del tetto.

Secondo il cronoprogramma, i dipendenti si trasferiranno nella nuova sede, a due passi dall’attuale, dall’inizio del 2019. Qui troveranno uffici spaziosi, con 220 postazioni di lavoro, una sala convegni per 200 persone e una ventina di sale riunioni, aree comuni, la mensa con l’area cucina e la caffetteria, una palestra e un parcheggio sotterraneo. Ma l’elemento distintivo del progetto scelto dalla committenza, la famiglia Kasslatter, sarà il giardino pensile che si svilupperà su tutto il quarto piano dell’edificio. A rendere ancora più verde la sede, oltre agli alberi piantati nello spazio pubblico antistante l’edificio, le piante arrampicanti che saliranno fino al solaio del giardino pensile, che funge da basamento agli ultimi piani. Le aree centrali sono state concepite per offrire un luogo di incontro e condivisione, gli spazi green accoglieranno i collaboratori nei momenti di relax.

A pochi anni di distanza dalla costruzione della nuova sede Markas in Austria, con un progetto dello studio Feld72, per Bolzano con Atp si è optato per una nuova costruzione caratterizzata esternamente da una diagrid, cioè da un reticolato con elementi triangolari, con travi a supporto diagonale. «Lo spazio interno – racconta Robert Mantinger, responsabile del facility management per Markas – sarà funzionale, flessibile e carico di appeal: è stata coinvolta l’azienda svizzera Vitra per realizzare elementi d’arredo customizzati per gli spazi di lavoro e per quelli della condivisione, per le scrivanie e le sedute, con l’intento di progettare un ambiente su misura, sulla base dell’identità aziendale e ascoltando le reali esigenze dei collaboratori. Il colore sarà la chiave di lettura per le diverse aree, comprese quella della comunicazione, della rigenerazione, della concentrazione e dei servizi».

In tema di sostenibilità, infine, questa nuova sede non sarà solo CasaClima A , ma sarà il primo edificio in Italia certificato Well Building, lo standard internazionale che promuove la salute e il benessere delle persone negli edifici.

© Riproduzione riservata