Casa24

Milano, prezzi delle case nuove in salita

  • Abbonati
  • Accedi
tendenza

Milano, prezzi delle case nuove in salita

(Fotpgramma)
(Fotpgramma)

È Milano la città italiana con il mercato immobiliare più dinamico. Secondo i dati dell’agenzia delle Entrate, infatti, Milano registra una crescita delle compravendite ininterrottamente dal terzo trimestre del 2013. Una ricerca appena pubblicata da Sigest fotografa la città analizzandone vendite e nuove iniziative immobiliare, nonchè delle tendenze dell’abitare.
La ricerca di Sigest sul mercato residenziale a Milano, giunta alla quinta edizione, nasce come monitoraggio sintetico e completo delle iniziative abitative nella città.

Oggetto dello studio sono le iniziative di nuova costruzione e completa ristrutturazione commercializzate – tra il mese di giugno 2017 e di giugno 2018 – nella città di Milano entro il confine urbano della Circonvallazione esterna (linea bus 90 e 91), area che rappresenta nella città un laboratorio di sperimentazione e di anticipazione dei trend e delle esigenze abitative.
“I risultati della Ricerca – dichiara Enzo Albanese, ceo di Sigest – mostrano tendenze che abbiamo già rilevato e analizzato negli ultimi mesi: Milano si conferma una piazza che viaggia a una velocità diversa rispetto al resto del Paese, grazie anche a una serie di trasformazioni urbanistiche che hanno sensibilmente migliorato la città, rendendola più appetibile rispetto ad altri grandi centri urbani”.

I nuovi trend riguardano l’apprezzamento del mercato nei confronti dei prodotti di nuova generazione e le aree su cui la domanda di fascia alta si indirizza. Dove si dirige la domanda? Secondo la ricerca i clienti puntano su zone storiche ma anche su location alternative di tendenza. Domanda che cerca qualcosa di fruibile subito in una zona accessibile e ben servita.
Nel 2018, le iniziative rilevate dalla ricerca sono 145 e corrispondono a circa 5.500 unità immobiliari, di cui ben l’81% risulta venduto con un residuo del 19%. Nel corso del 2018 sono nate 26 nuove iniziative (976 appartamenti), mentre 38 progetti hanno ultimato la commercializzazione. Guardando alle 26 nuove iniziative, si tratta nel 73% dei casi di sviluppi con meno di 50 unità.
Le vendite 2018 sono state di 1.233 abitazioni, con un incremento del 32% rispetto al 2017. Di queste, il 53% è rappresentato da prodotto già presente sul mercato nel 2017, mentre il 47% è stato immesso negli ultimi 12 mesi.

Come si muovono i valori? I prezzi si attestano su una media di 10.100 euro/mq nel Centro, nella fascia dei Bastioni a 8.600 euro/mq a 6.550 euro/mq nella Circonvallazione (i valori rilevati rappresentano gli asking price delle 107 iniziative ancora in commercio al primo giugno 2018).
Dal raffronto dei valori rilevati nella ricerca 2018 con quelli 2017 emerge una stabilità nel Centro, un incremento dei prezzi (+10%) nei Bastioni e nella Circonvallazione un incremento dei prezzi di circa il 5%.

Il rischio, come sottolinea Albanese, è che nel giro di qualche anno (5-10 anni) l’offerta di nuove abitazioni possa non soddisfare la domanda. Questo perché le unità realizzate vengono assorbite velocemente grazie alla crescita tra il 4% e 5% del numero di compravendite a livello milanese. “La sfida è ampliare i confini dell’area centrale di Milano, rompendo il confine rappresentato dalla circonvallazione delle linee 90-91 e con coraggio creare un nuovo prodotto immobiliare, bello, innovativo ed efficiente, a valori più contenuti” dice Albanese.

© Riproduzione riservata