Casa24

Santa Giulia, riparte il cantiere

  • Abbonati
  • Accedi
in prospettiva

Santa Giulia, riparte il cantiere

Riparte il cantiere di Santa Giulia con l’inaugurazione, di oggi, del cantiere per la realizzazione di Spark One. InTown, la joint venture tra Risanamento e Lendlease, si occuperà (come annunciato prima dell’estate) dello sviluppo di nuovi edifici uffici all’interno dei lotti Sud di Milano Santa Giulia.
Spark One sarà il primo edificio a uso uffici a partire, realizzato dalla società di progettazione integrata Progetto CMR, e sarà anche il primo building registrato in Italia per la certificazione Well (unendo caratteristiche di innovazione tecnologica, wellbeing, sostenibilità ambientale e community relations)

La particolarità sarà la condivisione del piano terra dell’edificio, dove troveranno spazio ristorazione e servizi, come luogo da vivere e condividere con le comunità di persone circostanti.
A seguire verrà realizzato anche Spark Two, che si andrà ad aggiungere a questo nuovo business district per la città di Milano. Con un’area destinata al terziario di ca 150.000 mq (tenuto conto dei 65.000mq oggi occupati da Sky), diventerà una delle aree terziarie più grandi della città di Milano, fortemente connessa con il centro di Milano e con tutte le principali infrastrutture.

I tempi per la realizzazione del lotto nord che comprende residenze, arena e Esselunga devono sottostare all’arrivo dell’autorizzazione da parte del Comue, attesa per il maggio 2019.

A inaugurare oggi il cantiere il sindaco di Milano Giuseppe Sala, Pierfrancesco Maran, assessore a Urbanistica, Verde e Agricoltura, Davide Albertini Petroni, direttore generale di Risanamento e ad di Milano Santa Giulia e Andrea Ruckstuhl, Head of Italy and Continental Europe di Lendlease.

© Riproduzione riservata