Casa24

Agenti Fiaip alla sfida digitale: «Missili o mezze cartucce»?

  • Abbonati
  • Accedi
professionisti

Agenti Fiaip alla sfida digitale: «Missili o mezze cartucce»?

  • –di

L’associazione di categoria Fiaip spinge l’uso della tecnologia tra gli agenti immobiliari. Di questo si parlerà oggi pomeriggio di oggi 16 ottobre nel convegno dal titolo “Essere missili o mezze cartucce”, in programma dalle 15 al MAXXI (Museo nazionale delle arti del XXI secolo), a Roma. Un’occasione per tracciare lo stato dell’arte della professione, ma anche per presentare nuovi servizi a beneficio degli agenti.

«Bisogna fare uno sforzo nell’ottica della digitalizzazione e far crescere le competenze di chi lavora nelle agenzie – spiega il presidente nazionale della Fiaip, Gian Battista Baccarini –. L’agente ha un ruolo fondamentale nelle compravendite, ma deve sapersi evolvere e fronteggiare il processo di disintermediazione», ha aggiunto.
In effetti, la concorrenza è agguerrita tra privati che si muovono in autonomia, banche entrate nel settore immobiliare e nuovi portali. Il punto di partenza è saper sfruttare internet, svolgere a distanza parte del lavoro e percorrere la strada delle reti di collaborazione tra colleghi.

Che il web abbia un peso decisivo sul mercato non è una novità. Secondo dati emersi durante l'ultimo evento Immonext, 8 agenti su 10 ritengono che Internet sia la chiave del successo e il 60% delle ricerche parte oggi dal computer per poi passare all’agenzia (stime dell’associazione Fimaa).
Fra gli strumenti presentati durante l’incontro, messi a punto da Fiaip, ci sarà “Business square”, una sorta di micro Rete riservata, da utilizzare in casi particolari per cercare occasioni di collaborazione. Per esempio, quando si ha in mano un immobile particolare, dal costo elevato, difficile da vendere sulle piattaforme di condivisione consuete. O anche da sfruttare come “cerco/offro lavoro”, per chi deve trasferirsi e cerca di stringere alleanza con altri agenti. Ma ci sono anche “Unifiaip”, il tool che permette in poco tempo di svolgere l’audit, cioè la raccolta documentale relativa all'immobile.

Sono in arrivo corsi webinar sulla registrazione telematica dei contratti di locazione, mentre con Auxilia Finance si sta diffondendo il progetto della pre-qualifica, ossia la profilazione preventiva del cliente che consente di fargli sapere quanto potrà ottenere di mutuo, così da orientarlo alla scelta della casa più idonea.

A discutere della tecnologia a servizio dell'intermediazione immobiliare ci saranno diversi soggetti, tra cui Darya Majidi, amministratore delegato della società di consulenza Daxo Group, Samuele Lupidii di Auxilia Finance, Agostino Ghiglia di Nextrain e rappresentanti di Gateway.com, Booking.com, Metlife, BNL Gruppo Bnp Paribas, BNL Positivity.

© Riproduzione riservata