Casa24

Gli hotel Dedica si rifinanziano per 337 milioni

  • Abbonati
  • Accedi
ospitalità

Gli hotel Dedica si rifinanziano per 337 milioni

Si è presentato al mercato poco meno di un mese fa e oggi il gruppo alberghiero The Dedica Anthology ha annunciato di aver completato il rifinanziamento per una cifra pari a 337 milioni di euro.
Il brand, di proprietà del fondo americano Värde Partners che aveva rilevato gli ex hotel Boscolo, ha rifinanziato il debito tramite Blackstone Real Estate Debt Strategies. Blackstone oltre a rifinanziare il debito preesistente fornirà anche nuova finanza a The Dedica Anthology per il piano di riqualificazione degli hotel di proprietà.

«Il nostro focus è ora concentrato sulla creazione del brand The Dedica Anthology, attraverso una strategia mirata di riposizionamento e di restyling delle nostre proprietà uniche, rafforzando il nostro team e potenziando il nostro business» dice Stephen Alden, ceo di The Dedica Anthology.

Värde Partners nel 2017 ha completato l’acquisizione di Boscolo Hotels per un valore dell’equity complessivo di circa 150 milioni, pari a un valore di azienda di 500 milioni. Il gruppo oggi viene rilanciato, concentrandosi sul segmento lusso.
Il portafoglio è composto da sette alberghi in Italia e all’estero e comprende Palazzo Naiadi a Roma, Palazzo Matteotti a Milano, Grand Hotel dei Dogi a Venezia, New York Palace a Budapest, Carlo IV a Praga, Palazzo Gaddi a Firenze e Hotel Plaza a Nizza, che diventano otto con l’hotel Bellini a Venezia.
La filosofia del brand vuole puntare sull’esperienza e sull’accoglienza, tali da invitare i clienti a diventare degli habituée.

Secondo indiscrezioni di mercato la riqualificazione degli hotel, in primis quello di Nizza, varrà circa 80 milioni di euro di investimento.

© Riproduzione riservata