Casa24

Come rendere funzionale un loft per una giovane coppia

  • Abbonati
  • Accedi
gopillar

Come rendere funzionale un loft per una giovane coppia

Laboratori o spazi commerciali dismessi, caratterizzati dalla quasi totale assenza di divisori interni, importanti altezze ed ampie superfici vetrate, vengono spesso convertiti in loft: unità abitative sviluppate in un unico spazio, con piano rialzato dedicato alla zona notte generalmente affacciata sulla zona giorno. Le prime realizzazioni di loft risalgono agli anni '70 del Novecento e traggono origine dall’allestimento di case-atelier da parte di artisti americani nei pressi di New York. Nonostante lo spazio sia caratterizzato da ampi open space come cucina-soggiorno e camera da letto, sono in realtà molteplici le soluzioni relative all’interior design, che permettono di trasformare gli ambienti in modo del tutto non convenzionale, utile e funzionale alla vita di tutti i giorni.

Una giovane coppia, rivolgendosi al marketplace per la progettazione architettonica e l'interior design GoPillar, che permette a clienti privati di tutto il mondo di ottenere decine di idee e soluzioni progettuali per i propri spazi, grazie ad una community internazionale di architetti e designer iscritti al sito, ha ottenuto decine di progetti diversi tra cui scegliere per il proprio loft sito a 5km dal Lago di Garda.

L’architetto Alice Capacci ha conquistato il cuore dei committenti realizzando un progetto raffinato ed elegante, volto ad omaggiare la luce come elemento d’arredo, valore aggiunto dell’intera proposta. Elementi caratterizzanti sono stati certamente la carta da parati nera, a contrasto con le pareti bianchi della zona living e il grande prezioso lampadario posto sopra al tavolo della sala da pranzo. L’ingresso si affaccia sulla cucina attraverso una zona filtro dotata di attaccapanni e mobile squadrato lineare. La lavanderia è stata posta accanto al bagno di servizio con antibagno dotato di lavabo e specchi. Alla cucina è stato dedicato uno spazio molto ampio che si estende lungo l’asse longitudinale, dotato di isola centrale con zona cottura e sgabelli per la colazione, di fronte alla quale è stata posta la colonna forno/frigo con lavello e piano di lavoro. Moderne librerie, simpatici pouf e grandi divani dai toni scuri abbracciano lo spazio del living mentre una contemporanea scala aggettante con luci led e piccole aste in ferro battuto laterali conduce al piano superiore. Qui vi è la zona notte con camera da letto e bagno en-suite; la camera presenta toni caldi e pareti caratterizzate dalla presenza di numerosi specchi dalle forme sinuose a contrasto con le geometrie squadrate e regolari del resto dell'abitazione.

Lamirago Design ha sviluppato la sua proposta sfruttando al meglio la morfologia dell’edificio e gli allacci ai vari sistemi impiantistici. L’ingresso, sito sul lato sinistro del pian terreno, presenta una lunga parete attrezzata illuminata da faretti led ad incasso. Nella parete di destra troviamo invece il bagno con la lavanderia, i cui allacci dell'acqua e scarichi erano stati già predisposti ante-operam. Il fulcro dell’abitazione è certamente l’ampia zona giorno centrale con cucina a vista, immersa nella luce e caratterizzata dalla doppia altezza, per antonomasia. Attraverso la scala sospesa si raggiunge la camera matrimoniale dotata di armadi e bagno en-suite. L’impianto di riscaldamento è di tipo radiante a pavimento sopra il quale è stato posato un parquet in legno di noce a listelli, ad eccezioni dei bagni e della lavanderia. Le pareti sul lato corto sono intonacate e tinteggiate di bianco mentre quelle sui lati lunghi sono rivestite in grès porcellanato effetto cemento. Un progetto che segue le orme del più moderno industrial chic dal design fresco e stravagante.

Infine, l’architetto Stoean Ana, si distacca dai precedenti progetti per realizzare una proposta postmoderna, dai colori chiari, caldi, neutri, effetto tela bianca; tale effetto è sottolineato dall’impiego di importanti oggetti di design come i ciondoli Flowerpot Verner – che accentuano e risaltano l’altezza elevata dell’abitazione – la Vitra Panton Chair, meravigliosa nel suo genere con sgabelli da bar James Eames e divano di Elisabetta Delavega. Il design risulta leggero, luminoso, dalla forte identità progettuale. La cucina è anche in questo caso un grande open con tavolo e piano cottura perfettamente funzionale. Proponendo un controsoffitto più basso, sono stati incassati i faretti per illuminare questa porzione della casa. La lavanderia ed il bagno si trovano nelle più immediate vicinanze degli allacci idrici, rimanendo più dismessi e permettendo così la realizzazione di un ingresso principale con grande parete adatta per tv e libreria. Tra la zona living e la scala che conduce al piano superiore è stata inserita una grande vetrata a tratti completamente trasparente a tratti opaca e colorata che divide gli ambienti lasciando inalterata la luce. Al piano superiore vi è una grande camera da letto con ufficio e vestiario che potrebbe diventare una seconda camera da letto all'occorrenza. Il bagno è stato strategicamente posizionato al di sopra di quello posto al piano terra, mantenendo la camera da letto principale celata alla vista diretta dal piano inferiore, per una maggiore privacy.

© Riproduzione riservata