Casa24

Housing sociale, con Insula Viva in assegnazione 105 alloggi a Bastia Umbra

  • Abbonati
  • Accedi
iniziativa cdp prelios

Housing sociale, con Insula Viva in assegnazione 105 alloggi a Bastia Umbra

  • –di

Con la definizione delle modalità di assegnazione degli alloggi entra nel vivo il progetto “Insula Viva”, iniziativa di riqualificazione urbana delle ex Aree Franchi in corso di ultimazione a Bastia Umbra. Lo sviluppo «prevede – si legge in una nota – la realizzazione di 123 appartamenti, di cui 105 in social housing, suddivisi in 4 fabbricati, che saranno pronti per la consegna tra maggio e novembre 2019, e saranno formati da bilocali, trilocali e quadrilocali con giardini e logge coperte. Gli appartamenti sono stati concepiti per conseguire la classe energetica A3 e saranno dotati di ampi box e aree condominiali».

«A breve sarà stipulata la convenzione sociale con il Comune di Bastia Umbra e sarà pubblicato un avviso pubblico alla cittadinanza per prenotare gli alloggi secondo la seguente offerta abitativa: locazione pluriennale (minimo 12 anni); locazione con facoltà di riscatto dopo 8 anni; vendita a prezzo convenzionato».

L'intervento è realizzato dal fondo locale “Asci - Fondo abitare sostenibile centro Italia” (gestito da Prelios Sgr), a sua volta partecipato al 70% dal fondo nazionale “Fia - Fondo Investimenti per l'Abitare” (gestito da Cdp Investimenti Sgr), con il supporto di Fondazione Housing Sociale e Consorzio Abn network sociale.

Insula Viva rientra in un programma per realizzare circa 600 appartamenti nella Regione «rispondendo così alla domanda abitativa di alloggi a canoni calmierati rispetto al libero mercato, pur mantenendo elevati standard qualitativi dal punto di vista tecnico-costruttivo, e creando un sistema innovativo di amministrazione degli interventi che, attraverso la valorizzazione delle relazioni tra le persone, sia in grado di favorire una gestione più attenta ai bisogni di chi abita negli alloggi».

«Si tratta di un’operazione emblematica di rigenerazione urbana – ha commentato Paola Delmonte di Cdp Investimenti Sgr – perché riqualifica un’area dismessa e abbandonata della città. È molto più di un intervento immobiliare, è un intervento ad alto impatto sociale volto a sostenere coloro che non trovano una risposta adeguata al proprio bisogno abitativo nel libero mercato».

«Il progetto di social housing presentato oggi a Bastia Umbra – aggiunge Stefano Pietropaolo di Prelios – ha l'obiettivo di contribuire alla risoluzione del problema abitativo attraverso lo sviluppo di iniziative che possano venire incontro alle esigenze sociali delle famiglie e delle persone in condizione di disagio economico, garantendo il benessere e l'integrazione sociale. Prelios Sgr è fortemente impegnata nello sviluppo di tali progetti, che presentano importanti ricadute sociali sul territorio, in risposta sia a una strategia di business improntata all'innovazione dell’offerta, sia alla volontà di contribuire alla crescita economica e sociale del sistema-Paese italiano».

© Riproduzione riservata