Casa24

Igd va avanti con il Piano e distribuisce dividendo di 0,50 euro

  • Abbonati
  • Accedi
bilanci

Igd va avanti con il Piano e distribuisce dividendo di 0,50 euro

Il centro commerciale Leonardo di Imola, nel portafoglio di Igd
Il centro commerciale Leonardo di Imola, nel portafoglio di Igd

Ricavi ed Ebitda in aumento, utile netto di gruppo in discesa per Igd Siiq, società immobiliare quotata in Borsa, la cui assemblea degli azionisti ha approvato il bilancio 2018 e deliberato la distribuzione di un dividendo.
Igd chiude il 2018 con ricavi locativi pari a 151,8 milioni di euro (+9,2%), Funds from operations (Ffo) della gestione caratteristica pari a 79,7 milioni di euro (+21,4%), Ebitda della gestione caratteristica pari a 113,7 milioni di euro (+12,4%) e un utile netto del gruppo pari a 46,4 milioni di euro (-46,3%). La posizione finanziaria netta si attesta a 1.107,9 milioni di euro, «in lieve aumento rispetto a dicembre 2017», spiega una nota della società. Il costo medio del debito pari al 2,7% è invece in diminuzione rispetto al 2017 (2,8%). Il patrimonio immobiliare del Gruppo Igd ha raggiunto un valore di mercato, stimato dai periti indipendenti, pari a 2.412,2 milioni di euro, in crescita dell’ 8,3% rispetto al 31 dicembre 2017.

Immobiliare Grande Distribuzione è uno dei principali player in Italia nel settore immobiliare retail: sviluppa e gestisce centri commerciali su tutto il territorio nazionale e vanta una presenza importante nella distribuzione retail in Romania. La società è quotata sul segmento Star di Borsa Italiana ed è stata la prima ad entrare nel regime Siiq (società di investimento immobiliare quotata) nel nostro Paese.
Il patrimonio immobiliare di Igd, valutato in circa 2.412,2 milioni di euro al 31 dicembre 2018, comprende in Italia: 25 tra ipermercati e supermercati, 27 tra gallerie commerciali e retail park, un terreno oggetto di sviluppo diretto, un immobile per trading e cinque ulteriori proprietà immobiliari. Dall’acquisizione di Winmarkt Magazine SA, nel 2008, il Gruppo può contare su 14 centri commerciali e un edificio a uso ufficio ubicati in 13 città rumene.

In termini di performance borsistica, Igd perde circa il 14% in un anno e il 22,4% in cinque anni, chiudendo a quota 6,64 euro lo scorso 12 aprile.

Il dividendoe acquisto azioni proprie
L’assemblea ordinaria degli azionisti di Igd ha approvato il bilancio di esercizio 2018 di Igd Siiq Spa, che chiude con un utile netto di 41.242.164 milioni di euro e ha deliberato la distribuzione di un dividendo per azione pari a euro 0,50. Il dividendo sarà messo in pagamento con stacco della cedola n. 3 in data 13 maggio 2019 a partire dal 15 maggio 2019.

L’assemblea ha anche autorizzato «l’acquisto e la disposizione di azioni ordinarie Igd Siiq, in una o più volte, sino al numero massimo consentito per legge sino, pari al 20% del capitale sociale ex art. 2357, comma 3, del Codice Civile», si legge nel comunicato della società.

La valutazione di Imi
Sul sito di Borsa Italiana si può trovare l'ultimo market report di Imi riguardante Igd Siiq. Imi esprime una valuazione “buy” per l’azione, con un target price a 9,4 euro, il che significa un potenziale di upside del 42% circa (Igd ha chiuso a 6,64 lo scorso 12 aprile).
Le motivazioni che spingono Imi a esprimere una valutazione così positiva arrivano da un recente roadshow della società, il cui management ha confermato gli obiettivi del Piano 2019-2021 e il buon posizionamento dei centri commerciali della società. Secondo Imi, la visione di lungo termine è quella di strutture che offrono una vera e propria “shopping experience” e diventano centri di aggregazione. In termini di strategia, secondo Imi, Igd sta cominciando una fase di consolidamento degli asset, cash generation, e riduzione della leva finanziaria, con aspettative di crescita degli investimenti.
Allo stesso tempo la società ha confermato la positiva politica dei dividendi (con la delibera della distribuzione di un dividendo per azione di 0,50 euro), che l'indicatore Ffo (Funds from operations) continuerà a crescere del 3% all'anno nel 2019-2021, il tutto insieme a un tasso di occupazione dei centri commerciali molto elevato, pari al 97,1%.

© Riproduzione riservata