tensioni con antifascisti

Casapound: scontri tra polizia e manifestanti a Genova, 3 feriti e 2 fermati


La manifestazione antifascista contro il comizio di Casapound a Genova (Ansa)

1' di lettura

Scontri a Genova tra polizia e manifestanti dopo che le forze dell’ordine hanno respinto gli antifascisti che protestavano contro il comizio di Casapound, svoltosi nella centrale Piazza Marsala, completamente blindata. Sono circa un migliaio i contromanifestanti - Cgil, portuali, antagonisti, Genova antifascista e alcuni studenti - mentre in piazza Marsala il gruppo di Casapound conta una ventina di persone.

Gli antifascisti hanno tentato di forzare il blocco della polizia per entrare in piazza tirando oltre le grate alcuni fumogeni. La polizia ha respinto i manifestanti antifascisti con i lacrimogeni, di fatto isolando la piazza di Genova dove Casapound teneva il comizio. I manifestanti hanno risposto lanciando bottiglie e pezzi di bastone. La polizia ha effettuato alcune cariche per disperdere i partecipanti al corteo, durante le quali 3 persone sono rimaste ferite. Tra questi, c'è anche un giornalista di Repubblica che avrebbe alcune dita fratturate. Nel bilancio degli scontri anche due persone fermate.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti