ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùlondra

Case in legno, in un anno da modulo sperimentale a social housing

Al London Design Festival del 2018 Multiply era un’installazione; in autunno inoltrato lo studio Waugh Thistleton Architects sta per consegnare una palazzina a Watts Grove

di Maria Chiara Voci

default onloading pic
Nuove palazzine in legno lamellare a Londra

Al London Design Festival del 2018 Multiply era un’installazione; in autunno inoltrato lo studio Waugh Thistleton Architects sta per consegnare una palazzina a Watts Grove


2' di lettura

Al London Design Festival del 2018 (e successivamente a Milano, nella mostra curata al FuoriSalone ad aprile da Interni) l’installazione di legno tecnologico Multiply, nata dalla collaborazione tra Waugh Thistleton Architects, l’American Hardwood Export Council (Ahec) e Arup, era solo un prototipo, tutto ancora da sviluppare, nonostante il livello di prestazioni già raggiunte.

Il sistema - caratterizzato dall’utilizzo di 17 moduli in tulipier americano sovrapposti così da testare la resistenza e la tenuta del legno – prometteva l’avvio di una nuova stagione dedicata alla riflessione progettuale su come realizzare edifici per l’housing sociale con tempi e costi ridotti. Multiply era infatti una provocazione al bisogno, pressante, di case “abbordabili” per la gente comune, ma al tempo stesso capaci di garantire qualità per gli abitanti sia sotto l’aspetto energetico che del comfort.

A un anno dal taglio del nastro dell’innovativa installazione – che nel cortile del Victoria and Albert Museum è stata visitata da migliaia di persone ed è diventata un simbolo della risposta edilizia al cambiamento climatico – lo studio Waugh Thistleton Architects sta per consegnare, in autunno inoltrato, una serie di appartamenti a Watts Grove, che rappresentano in Uk un esperimento di progettazione modulare “in laboratorio” di un edificio di medie dimensioni.

Il complesso, portato avanti in collaborazione con la società britannica Swan Housing, che si occupa di “affordable houses”, è destinato a social housing e si sviluppa nell’area di Bow Hamlets nella zona est della metropoli inglese. Si inserisce all’interno di uno sviluppo più ampio che vede un misto di blocchi residenziali, magazzini ed edifici industriali.

«I moduli – racconta lo stesso Andrew Waugh – li stanno assemblando, dopo averli prodotti, in uno stabilimento a Basildon e sono in grand parte pronti». Sono realizzati in lastre di legno lamellare strutturali. Questa tecnologia modulare in legno lamellare a strati incrociati prende il nome di NU build system. Una volta assemblati, saranno trasportati in loco e sovrapposti a creare gli immobili finali. In tutto, l’edificio si comporrà di 65 unità: ciascuna delle unità sarà dotata di cucina, bagni, finiture e accessori.

La predisposizione di ogni modulo avviene in fabbrica, passaggio che garantisce un livello di qualità e coerenza di solito impossibile da ottenere attraverso i metodi di costruzione tradizionali. In media, si è calcolato un risparmio del 50% del tempo rispetto a quello che sarebbe richiesto per realizzare un’analoga costruzione in cemento. Il risparmio è anche sui costi: che non riguardano solo i singoli materiali, ma vanno calcolati sull’intero processo. La percentuale stimata è del 10% in meno.

«La realizzazione che stiamo portando avanti – spiega Andrew Waugh – non è altro che l’applicazione al campo dell’edilizia di metodi di produzione che da sempre sono stati sviluppati e caratterizzano l’industria manifatturiera. La produzione off-site risparmia energia, riduce al minimo l’impatto del cantiere in loco e non genera disturbo e rumori. Imboccare questa via non significa tanto compiere una scelta per gli architetti quanto abbracciare un’opportunità che rappresenta una rivoluzione epocale».

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...