viaggi

Case vacanza, Holidu raccoglie 40 milioni di euro e sbarca in Italia

L’azienda tech tedesca investe sul software al servizio dei proprietari e apre nuovi uffici regionali tra cui Milano e Bolzano

di A.Mac.


default onloading pic

3' di lettura

Holidu, azienda tecnologica nel settore delle case vacanza, ha chiuso un round di finanziamento di serie C da 40 milioni di euro. Il round è stato guidato da Prime Ventures, con la partecipazione di Coparion e MairDuMont Ventures. Le risorse saranno indirizzate allo sviluppo dei prodotti, sia del sito sweb Holidu che del software Bookiply, che migliora il servizio per i proprietari. A breve aprirà sedi in Italia (Milano e Bolzano).

La startup in forte crescita, con sede a Monaco, è stata fondata nel 2014 da Johannes e Michael Siebers a seguito di un'esperienza frustrante durante la prenotazione di una casa vacanza per fare surf in Portogallo. I fratelli Siebers hanno passato ore fra decine di siti web per trovare l'alloggio giusto e si sono resi conto, che alcuni degli alloggi venivano offerti su più siti a prezzi diversi. Prenotare una casa vacanza è stato difficile anche perché i calendari mostrati sui siti web spesso non vengono aggiornati. Johannes e Michael hanno così deciso di risolvere queste problematiche riscontrate con la tecnologia e si sono presi in carico la missione di rendere finalmente facile la ricerca e la prenotazione di case vacanza.

Da allora, Holidu è diventata una delle aziende di viaggi in più rapida crescita. Il motore di ricerca è attivo in 21 mercati e soddisfa più di 10 milioni di utenti al mese. Con la sua tecnologia brevettata di riconoscimento delle immagini, Holidu confronta i prezzi di oltre 15 milioni di proprietà in affitto su 600 siti web diversi, tra cui Airbnb, Booking.com e Homeaway. In questo modo gli utenti possono risparmiare - fa sapere l’azienda - fino al 55% sulle loro prenotazioni. All'inizio di quest'anno, Holidu ha, inoltre, incrementato la sua crescita organica acquisendo il competitor spagnolo Hundredrooms.

Il round di ieri - a cui hanno partecipato anche tutti gli investitori esistenti, tra cui Eqt Ventures, Venture Stars, Senovo e il business angel Chris Hitchen - rafforza dunque la crescita dell’azienda.

La gestione per i proprietari

La frammentazione del mercato rende la prenotazione di case vacanza difficile per i viaggiatori, ma rende anche difficile la gestione degli affitti per i proprietari di case vacanza. I proprietari devono elencare le loro proprietà su più siti web per massimizzare l'occupazione e faticano a mantenere i calendari sincronizzati su questi siti. Questa difficoltà spiega la mancanza di bookability e gli alti tassi di cancellazione sul mercato.

Holidu ha sviluppato una soluzione Bookiply che serve i proprietari di case vacanza distribuendo gli immobili ai più grandi siti web di viaggi, sincronizzando i calendari e creando descrizioni multilingue e foto professionali. Un team di esperti si occupa della comunicazione con i viaggiatori e aiuta i proprietari a massimizzare i ricavi. Bookiply gestisce già 5mila proprietà ed è leader di mercato in diverse destinazioni turistiche europee. L'attenzione è rivolta ai proprietari di case, che non sono ancora online o la cui presenza digitale può essere ottimizzata. Bookiply è uno dei principali connectivity partner di Booking.com .

Il nuovo finanziamento sarà utilizzato per guidare ulteriormente lo sviluppo dei prodotti, sia del sito web Holidu che del software Bookiply; l'azienda accrescerà, inoltre, il proprio inventario aumentando il
portafoglio dei partner Holidu collegati e aumentando rapidamente il numero di proprietari di case vacanza, che lavorano con Bookiply.

Per raggiungere questo obiettivo, l'azienda prevede anche l'apertura di più uffici regionali: a Milano e Bolzano per l'Italia, ad Amsterdam nei Paesi Bassi e a Marsiglia in Francia.

Johannes Siebers, Ceo e co-fondatore di Holidu, dice: «Siamo entusiasti di lavorare con un gruppo così forte di investitori come Prime Ventures e Eqt Ventures. Il finanziamento accelererà la nostra crescita e ci aiuterà a creare un valore unico per i nostri partner, viaggiatori e proprietari di case
vacanza”.
“Crediamo nel potere della tecnologia e dei dati e nel fatto che, collegando questi due elementi, quasi tutti i problemi possano essere risolti. Il mercato delle case vacanza è ancora indietro di dieci anni rispetto agli altri mercati digitali, quindi l'opportunità è enorme”, aggiunge Michael Siebers, CTO e co-fondatore di Holidu.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...