valle d’Aosta

Casinò Saint Vincent, la Procura ora chiede il fallimento: «Crisi irreversibile»

di Filomena Greco

(ANSA)

2' di lettura

L’amministratore unico del Casino de la Vallée chiede il concordato preventivo ma la Procura di Aosta vuole il fallimento della casa da gioco. L’istanza avanzata dalla magistratura è motivata dalla situazione di grave insolvenza dell’ente e dalla condizione debitoria, con una situazione di crisi considerata dagli inquirenti irreversibile. «Un fulmine a ciel sereno» secondo l’assessore regionale alle Finanze della Regione Valle d’Aosta, Stefano Aggravi. Che arriva a pochi giorni dalla richiesta di aprire una procedura di concordato avanzata dal nuovo amministratore unico Filippo Rolando.

Sarà il giudice fallimentare a decidere quale percorso potrà intraprendere il Casinò di Saint Vincent, al centro di due inchieste, la prima di Guardia di Finanza e Corte dei Conti sui finanziamenti pubblici per un totale di 140 milioni ricevuti dalla Regione autonoma; la seconda in capo alla stessa procura del Tribunale di Aosta, intorno alle ipotesi di reato di truffa aggravata e falso in bilancio, con il procedimento penale nella fase delle udienze preliminari.

Loading...

La prima indagine è arrivata a un primo step una decina di giorni fa: la Corte dei Conti ha condannato in primo grado 18 tra consiglieri ed ex membri del consiglio regionale, tra loro anche l’ex presidente Augusto Rollandin, a risarcire 30 milioni di euro proprio per i finanziamenti erogati alla casa da gioco.

Formalmente, la richiesta dell’amministratore unico e l’istanza della Procura viaggiano su percorsi paralleli: se il giudice si pronuncerà a favore del concordato, la richiesta della procura sarebbe sospesa. Da una parte la strada del fallimento, dunque, dall’altra quella del concordato in bianco, costruito su tre leve: la gestione dei debiti, le trattative con i principali creditori e poi il piano industriale per tentare il rilancio della struttura.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti