proteste nei cieli

Caso Alitalia, voli a rischio per lo sciopero del settore aereo

di Giorgio Pogliotti


default onloading pic
(ANSA)

2' di lettura

Si preannuncia un martedì a rischio per il trasporto aereo a causa delle 24 ore di sciopero indette unitariamente dai sindacati. Alitalia che prevede di cancellare metà dei voli programmati,sia nazionali che internazionali (con ricadute anche sui collegamenti della serata del 20 maggio e della prima mattina di mercoledì 22 magio), ha attivato un piano straordinario per limitare i disagi ai propri passeggeri. Saranno impiegati aerei più capienti sulle rotte domestiche e internazionali, per riprenotare i viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni sui primi voli disponibili in giornata: la compagnia prevede che il 60% dei passeggeri riesca a viaggiare nella stessa giornata del 21 maggio.

Durante la protesta dovranno essere garantiti i voli del 21 maggio in programma nelle fasce di garanzia dalle 7 alle 10 e dalle 18 alle 21; sul sito Alitalia.com è pubblicata la lista dei collegamenti cancellati, o chiamando il numero verde 800.65.00.55 (dall’Italia) il numero +39.06.65649 (dall’estero), oppure contattando l’agenzia di viaggio dove è stato acquistato il biglietto.

Si fermano anche Blu Panorama, Blue Air e Air Italy
Lo sciopero coinvolgerà piloti e assistenti di volo di Alitalia, Blue Air (dalle 10 alle 14)e Blu Panorama (dalle 10 alle 14), tecnici della manutenzione e personale di terra delle compagnie, gli addetti all’Handling, al Catering e delle gestioni aeroportuali per la protesta indetta dall Filt-Cgil, sottolinea che lo sciopero è stato indetto unitariamente con la Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo. Sempre martedì è in programma anche un’agitazione di 24 ore di Air Italy indetto dall’Associazione piloti.

La Filt-Cgil, sottolinea che lo sciopero è stato indetto unitariamente «per la grave situazione occupazionale del trasporto aereo, per dare un futuro certo ai lavoratori di Alitalia, per il rinnovo del contratto nazionale di settore, per una legislazione di sostegno al settore e per il finanziamento strutturale del Fondo di solidarietà del trasporto aereo».

Preoccupazione per l’avvicinarsi della scadenza del 15 giugno
Su Alitalia il quadro è ancora ricco di incognite, mentre si avvicina la scadenza del 15 giugno per l’offerta d’acquisto da parte della cordata costruita intorno a Fs, con il Mef e Delta: le adesioni alla newco raggiungono il 60%. Per chiudere il cerchio serve un altro partner e si guarda ad Atlantia, ma Luciano Benetton pur evidenziando che « Aeroporti di Roma e Alitalia hanno certamente interessi comuni» ha fatto sapere che con il governo «non c'è stato nessun incontro, nessuna proposta, niente di niente».

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...