assicurazioni

Cattolica, Buffett verso sì alla spa dopo voto contrario su aumento

La proposta di delega all'assemblea di aumentare il capitale fino a 500 milioni di euro entro il 26 giugno 2025 è stata approvata con il 73% circa degli aventi diritto per testa

di Andrea Fontana

default onloading pic
Warren Buffett

La proposta di delega all'assemblea di aumentare il capitale fino a 500 milioni di euro entro il 26 giugno 2025 è stata approvata con il 73% circa degli aventi diritto per testa


1' di lettura

Warren Buffett, azionista con il 9,047% di Cattolica attraverso Berkshire Hathaway, è orientato a votare a favore della trasformazione della compagnia in spa nell'assemblea del 31 luglio prossimo dopo essersi espresso negativamente nell'assemblea di fine giugno che ha varato l'aumento di capitale. È quanto si apprende da fonti finanziarie. La proposta di delega all'assemblea di aumentare il capitale fino a 500 milioni di euro entro il 26 giugno 2025 è stata approvata con il 73% circa degli aventi diritto per testa. Due giorni prima della assemblea era stata annunciato l'accordo con Assicurazioni Generali per l'avvio di una partnership strategica e che include la sottoscrizione da parte di Trieste di una tranche riservata di aumento per 300 milioni.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti