ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùSettenote

Cecilia Bartoli nell“Alcina” di Händel

L'Accademia di S. Cecilia apre la Stagione con l'”Elektra” di Richard Strauss

di Angelo Curtolo

2' di lettura

Opere a confronto, questa settimana. A Firenze arriva “Alcina”, di Händel, protagonista la star Cecilia Bartoli; è lo spettacolo con la regia di Michieletto che ha trionfato al Festival di Salisburgo 2019 e qui viene riallestito. Al palladiano Teatro Olimpico di Vicenza ascoltiamo invece la musica di Britten con la compagnia d'opera creata da un direttore come Iván Fischer, alla testa di una formazione del livello della sua Budapest Festival Orchestra. L'Accademia di S. Cecilia apre la Stagione con l'”Elektra” di Richard Strauss, in forma di concerto.

Firenze

Il 20-22-24-26 al Teatro del Maggio buona occasione di vedere Alcina, di Händel, con Cecilia Bartoli, dirige Capuano con Les Musiciens du Prince, regia di Michieletto (è lo spettacolo che ha trionfato al Festival di Salisburgo 2019). La regia di questo allestimento è marcata da toni scuri e ambientazioni quasi sospese fra il mondo onirico, dove si muovono, quasi come spiriti, coloro che sono stati vittime della maga Alcina; e quello reale. La scena è divisa in due da uno specchio, come uno schermo che separa questi mondi, rendendo tutto inganno e illusione e evidenziando il grande conflitto che esiste fra la realtà e l'illusione della realtà. Ed è fra questi due spazi divisi ma connessi che si consuma la vicenda di Alcina, condannata dall'amore che prova verso Ruggiero a perdere i suoi poteri, il suo fascino e la sua giovinezza, che diventano solo riflessi di ciò che erano un tempo.

Loading...

Roma

Il 20-22 all'Auditorium Parco della Musica si apre la Stagione dell'Orchestra e Coro di S. Cecilia, con Elektra, di R. Strauss, in forma di concerto; con il direttore musicale di S. Cecilia, Antonio Pappano. Con il soprano lituano Ausrine Stundyte nel ruolo di Elettra (interpretato, con grande successo di pubblico e critica, al Festival di Salisburgo del 2020 e 2021 e alla Staatsoper di Amburgo), Elisabet Strid in quello di Crisotemide, Petra Lang (Clitennestra), Neal Cooper (Egisto), Kostas Smoriginas (Oreste) al suo debutto nel ruolo (così come Petra Lang e Neal Cooper). L'opera verrà trasmessa in diretta da Rai Cultura su RAI 5 e in diretta su RAI Radio 3.

Vicenza

Il 21-23 nel cinquecentesco palladiano Teatro Olimpico The Turn of the Screw, di Benjamin Britten; dirige Iván Fischer con la Budapest Festival Orchestra. La Iván Fischer Opera Company è una compagnia satellite della Budapest Festival Orchestra. Ogni anno produce ed esegue un'opera sotto la guida di Fischer in vari spazi scenici e teatri dell'opera di tutto il mondo. Gli spettacoli sono stati presentati al MUPA di Budapest, al Rose Theater di New York all'interno del Mostly Mozart Festival, al Festival Theatre al Festival di Edimburgo, alla Royal Festival Hall di Londra, al Concertgebouw di Amsterdam, al Festival di Abu Dhabi e alla Berlin Konzerthaus. La Compagnia si esibirà ogni anno al Vicenza Opera Festival.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti