ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùtorri tlc

Cellnex fa shopping in Portogallo e acquista le torri di Nos

Cellnex fa shopping in Portogallo. L’operatore europeo indipendente di torri per le telecomunicazioni acquisirà il 100% di Nos Towering

di Andrea Biondi

(REUTERS)

2' di lettura

Cellnex fa shopping in Portogallo. L’operatore europeo indipendente di torri per le telecomunicazioni controllato dai Benetton attraverso il veicolo Connect ha raggiunto un accordo con l’operatore mobile portoghese Nos per l’acquisizione delle torri. Cellnex acquisirà il 100% di Nos Towering.

Per Cellnex si tratta della seconda operazione in Portogallo e il gigante europeo delle torri wireless prosegue nei suoi programmi di investimento confermati del resto anche in occasione della presentazione dei conti del 2019 e finisce così per avere a disposizione un portafoglio (calcolato al 2027) di 61mila siti in Europa con presenza in Spagna, Italia, Paesi Bassi, Francia, Svizzera, Regno Unito, Irlanda e Portogallo

Loading...

Con l’operazione comunicata nella mattinata di martedì 14 aprile in Cellnex finiranno così circa 2mila siti di telecomunicazione, con torri e antenne sul tetto situate in aree urbane (40%), suburbane e rurali (60%) in tutto il Paese, per un’operazione da 375 milioni di euro. A questa cifra però vanno aggiunti altri 175 milioni per la realizzazione di un massimo di 400 nuovi siti, portando il valore totale dell’operazione a 550 milioni.

In base all’accordo Nos continuerà a utilizzare i siti Cellnex per 15 anni estendibili ad altri 15. Per l’operatore spagnolo, come segnalato in una nota, l’Ebitda aggiuntivo stimato (IFRS16) generato per il gruppo sarà di circa 50 milioni di euro.

«L’accordo raggiunto con Nos – commenta in una nota il ceo Cellnex, Tobias Martinez – rafforza la natura e il profilo neutrale e di operatore indipendente alla base del modello Cellnex». Che è un operatore, continua l’ad «che, proprio per la sua natura neutra e indipendente, può consolidare progetti di collaborazione a lungo termine con i vari Mno e operatori di telecomunicazioni che accedono al nostro infrastrutture per implementare le loro reti di telecomunicazioni».

Venerdì scorso, nell’ultima sessione di Borsa a Madrid prima della pausa per la Pasqua, le azioni della società guidata dall’ad Martinez e presieduta da Franco Bernabè sono salite del 4,57% a 45,28 euro: in crescita del 18% da inizio anno e in controtendenza con il crollo dei mercati finanziari.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti