L’iniziativa

Centri commerciali chiusi nei fine settimana da oltre 6 mesi: scatta la protesta delle 1.300 saracinesche

Queste attività potrebbero tornare ad accogliere clienti anche nei fine settimana, forse già dal 22 maggio

di An.C.

Vaccini a quota 24 mln, Sileri apre a via mascherina

2' di lettura

La data per poter riaprire il fine settimana potrebbe arrivare la settimana prossima. Non prima di aver fatto il punto sugli effetti a livello di contagi coronavirus delle prime due settimane di riaperture. L’occasione per questo bilancio sarà il consueto monitoraggio settimanale del venerdì, che fotografa la situazione dei sette giorni precedenti. Dopodiché, il Governo dovrebbe far scattare il semaforo verde. I centri commerciali potrebbero tornare ad accogliere clienti anche nei fine settimana, forse già dal 22 maggio.

Centri commerciali chiusi nel fine settimana da oltre sei mesi

Il primo provvedimento, un Dpcm, che ne ha previsto la chiusura nei giorni festivi e pre-festivi risale al 3 novembre dello scorso anno. A Palazzo Chigi sedeva Giuseppe Conte, il ministro della Salute era lo stesso di oggi, Roberto Speranza. La limitazione è rimasta invariata in tutti i provvedimenti successivi adottati per tenere sotto controllo la curva dei contagi. Il che significa che i centri commerciali, nei quali lavorano 780mila persone, sono chiusi nel fine settimana da oltre sei mesi.

Loading...

Ravecca (Confesercenti): negozi, calo fatturato del 50-60%

Secondo Alessandro Ravecca, presidente Federfranchising Confesercenti, con delega nazionale ai centri commerciali,«le chiusure hanno portato per abbigliamento e ristorazione nei negozi dei centri commerciali a una perdita di circa il 50-60% del fatturato medio, si tratta di 20 miliardi persi». E poi c’è il fronte dell’occupazione: «Rischia il posto il 20% degli occupati, circa 100mila persone - aggiunge il dirigente di Confesercenti -. Il settore ha un fatturato di 74 miliardi».

Scatta la protesta delle saracinesche abbassate

Di qui la protesta di martedì 11 maggio. Alle 11.00 infatti i punti vendita dei 1.300 centri commerciali d'Italia hanno manifestato contro le chiusure nei week-end con il gesto simbolico di abbassare le saracinesche per alcuni minuti. L’iniziativa, che ha coinvolto oltre 30mila negozi e supermercati, è stata promossa dalle Associazioni del commercio, ANCD-Conad, Confcommercio, Confesercenti, Confimprese, CNCC-Consiglio Nazionale dei Centri Commerciali e Federdistribuzione. L’obiettivo è convincere definitivamente il governo che è giunto il momento di far saltare questa limitazione. Le regole da seguire, sottolineano le associazioni del settore, già ci sono: le Linee Guida per la riapertura dei centri commerciali in sicurezza sono state adottate dal 18 maggio 2020. Con esito positivo: ad oggi nessun focolaio, aggiungono.

Sileri: anche i centri commerciali devono riaprire il week-end

Limite che a questo punto dovrebbe saltare. Intervenendo su Radio 24 nel programma 24 Mattino, il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri si è espresso a favore della riapertura nei fine settimana. «Non vedo perché non debbano riaprire nel breve termine», ha detto. «Così come si procede alle riaperture (io mi sono già pronunciato anche per la riapertura anche all’interno dei ristoranti) - ha continuato -, credo che con i numeri che abbiamo oggi, non tanto in termini di contagi che secondo me tenderanno a salire nei prossimi giorni aumentando la circolazione soprattutto per i soggetti più giovani, ma avendo protetto le fasce più deboli della popolazione con la vaccinazione, è chiaro che anche i centri commerciali, con delle regole da rispettare, devono riprendere le loro attività». E a chi gli chiedeva se potrebbero rientrare nel prossimo “giro” di riaperture ha risposto: «Con determinate regole sì».

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti