Sport

Champions League. PSG a valanga sul Bayern, Poker del Manchester United

a cura di Datasport

2' di lettura

Risolti i problemi in casa PSG, Cavani e Neymar fanno ciò che gli riesce meglio, segnare. Ad aprire le marcature l'altro brasiliano, il veterano Dani Alves. Nonostante il risultato, il Bayern Monaco ha tenuto testa al PSG, con un tabellino statistiche tutto a loro favore. Nell'altra partita del girone B l'Anderlecht perde contro il Cletic 0-3. Sorride Josè Mourinho che passa in tranquillità a Mosca, 1-4. Basilea batte il Benfica dell'ex interista Julio Cesar 5 a 0.   Carlo Ancelotti ritrova la sua ex squadra. Bella partita dei tedeschi che però non riescono a trovare il gol, sfortunati e poco precisi sotto porta. È subito PSG, però. Dopo 90 secondi, Neymar si invola sulla fascia sinistra, converge al centro palla al piede. Difesa del Bayern sbilanciata, che lasca il proprio lato sinitro scoperto all'incursione di Dani Alves, il terzino ex Barça non deve fare altro che calciare e lo fa bene, 1 a 0. Numeri importanti per lui: 11 gol e 25 assist in Champion League. I tedeschi non ci stanno e Thomas Muller svetta di testa su cross da calcio d'angolo, la palla esce di poco al lato. Alla mezz'ora, Cavani gioca di sponda a centrocampo con Dani Alves, che verticalizza per Mbappè in aria. Il giovane francese controlla, si gira e la poggia per Cavani che in corsa la piazza sotto la traversa. Bayern annichilito. Non poteva mancare il gol di Neymar anche se fortunoso. Fa tutto Mbappè che arriva in area piccola, tiro rimpallato, è lì il brasiliano che non deve fare altro che appoggiarla in rete. 3 a 0 per il PSG, tuttavia resta una sconfitta immeritata per il Bayern Monaco che resta a 3 punti. Nell'altra partita del girone il Celtic raggiunge i tedeschi in classifica vincendo facile in Belgio contro l'Anderlecht per 3 a 0.   Festeggia Mourinho che più che una campagna di Russia è una scampagnata. I protagonisti della partita sono i suoi gnerali migliori: Martial, Lukaku, Mkhitaryan. Passano pochi minuti e la partita prende la piega prevista, Martial mette in mezzo una bella palla per Lukaku e Manchester United in vantaggio. Al quarto d'ora rigore per i Red Devils realizzato da Martial. Doppietta di Lukaku al 26' lasciato colpevolmente solo dalla difesa moscovita. Ultimo gol di Mkhitaryan alla cinquantesima partita ufficiale con gli inglesi. Gol della bandiera di Kuchaev. Non ne escono bene le difese in questa giornata. Basilea-Benfica termina 5 a 0 con un reparto arretrato dei portoghesi a dir poco confusionario.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti