Sport

Champions League: sconfitta indolore per il City, vince il Basilea

a cura di Datasport

2' di lettura

Il Manchester City subisce la prima sconfitta stagionale all'Etihad, ma si qualifica lo stesso per i quarti di finale. Dopo una serie di 20 successi casalinghi di fila tra campionato e coppe, la squadra di Guardiola, piena di riserve e già sicura del passaggio del turno grazie al 4-0 dell'andata, cade 2-1 contro il Basilea. I Citizens passano in vantaggio con il ritorno al gol di Gabriel Jesus ma gli svizzeri rimontano grazie alle reti di Elyounoussi e Lang che fanno esplodere di gioia il settore ospite.    Il tecnico catalano manda in campo i giovani Laporte, Zinchenko, Foden e l'esperto Yaya Toure, risparmiando i vari Aguero, De Bruyne e Otamendi. Il primo tempo è molto ordinato ma divertente con subito il botta e risposta tra Gabriel Jesus ed Elyounoussi, bravo a sfruttare gli spazi lasciati dalla traballante difesa di casa. Sbloccato il match le occasioni arrivano da una parte e dall'altra in rapida successione. Gundogan e Sané sono i più brillanti nel City, mentre Oberlin sul fronte opposto prova ad aumentare il bottino di 4 reti in Champions fin qui all'attivo. Il primo tempo però si conclude sul punteggio di 1-1.    Nella ripresa i ritmi calano e il City gestisce il risultato facendo possesso palla con la testa già negli spogliatoi. Allora il Basilea lo punisce per la seconda volta con l'inserimento di Lang che con una sassata buca Bravo sul primo palo. I tifosi ospiti sono in delirio, Guardiola è furibondo. Il City aveva già staccato la spina e non riesce più a reagire, allora al triplice fischio può partire la festa svizzera, che la loro personale impresa l'hanno raggiunta. 

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti