Moda sempre più “cruelty free”: ecco chi ha detto addio a pellicce, piumini e pelli esotiche

La maison francese ha dichiarato ieri di voler rinunciare alle pelli esotiche come coccodrillo e struzzo: «Stiamo rivedendo le nostre catene di approvvigionamento – si legge nella nota dell'azienda - per garantire che soddisfino le nostre aspettative d'integrità e tracciabilità. In questo contesto sta diventando sempre più difficile procurarsi pelli esotiche che corrispondano ai nostri standard etici. Così abbiamo deciso di modificare il nostro approccio e di non utilizzare più le pelli esotiche nelle nostre creazioni future». Dall’e-store del marchio sono state già eliminate.

Riproduzione riservata ©

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti