dopo l’uscita dell’AD MERCK dAI CONSIGLIERI

Charlottesville, Trump condanna razzismo e gruppi dell’odio

2' di lettura

Il presidente americano, Donald Trump, torna a parlare di Charlottesville per condannare la violenza razzista, dopo le polemiche che avevano seguito il suo discorso di sabato, in cui aveva parlato di violenza da “diverse parti”, senza far riferimento ai neonazisti. Motivo per cui Kenneth Frazier, amministratore del colosso farmaceutico Merck Pharma, ha lasciato il consiglio sulla produzione manifatturiera voluto da Trump.

«Il razzismo e l'odio non hanno spazio negli Stati Uniti - ha detto Trump dalla Casa Bianca - il razzismo e' il male», promettendo che i colpevoli saranno portati davanti alla legge. «Coloro che hanno causato violenza nel nome del razzismo sono criminali e delinquenti, inclusi il K.K.K., i neonazisti, i suprematisti bianchi e gli altri gruppi dell'odio che sono ripugnanti per tutto quello in cui crediamo in quanto americani», ha continuato Trump nel suo discorso. Nel corso delle manifestazioni di sabato, un 20enne suprematista bianco si e' schiantato sulla folla con la sua auto uccidendo una 32enne e ferendo oltre 20 persone.

Loading...

«Donald Trump non ha voluto condannare in modo convinto i fatti di Charlottesville, decidendo di non citare i neonazisti e i suprematisti che hanno manifestato in modo violento nella citta' dove una 32enne è stata uccisa da un uomo che si è schiantato sulla folla». Così Kenneth Frazier, amministratore del colosso farmaceutico Merck Pharma, ha annunciato di aver lasciato il President's Manufacturing Council, il consiglio sulla produzione manifatturiera voluto da Trump.

«I leader americani devono condannare le espressioni di odio, intolleranza e supremazia, che vanno contro gli ideali americani secondo cui le persone sono state create uguali», ha detto Frazier in una nota. «Adesso che Ken Frazier di Merck Pharma ha dato le sue dimissioni dal Manufacturing Council del presidente, lui avrà più tempo per abbassare il prezzo dei farmaci!», ha scritto il presidente americano su Twitter, commentando la decisione dell’ad. In apertura di Wall Street, il titolo del gruppo ha guadagnato lo 0,58% a 62,72 dollari ad azione.

Intanto è emerso che il suprematista bianco James A. Fields, accusato di aver ucciso la donna alla manifestazione di Charlottesville, in Virginia, non ha superato la formazione di base nell'esercito americano. Fields si è arruolato nell'agosto 2015, ma nel dicembre dello stesso anno e' stato «rilasciato dal servizio attivo poiche' non ha rispettato gli standard di formazione», come ha fatto sapere il colonnello Jennifer Johnson. «Di conseguenza - ha aggiunto - non e' mai stato assegnato a un’unita' militare specifica al di fuori della formazione di base».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti