arte

Che fine ha fatto il Salvator Mundi?


default onloading pic
AP

1' di lettura

E’ mistero sul “Salvator Mundi”. Il quadro più costoso al mondo, venduto all’asta in novembre per la cifra record di 450,3 milioni di dollari e attribuito a Leonardo da Vinci è al momento “irrintracciabile”. Il dipinto, con il volto di Gesù Cristo, secondo quanto riporta The New York Times sarebbe al centro di un intrigo che coinvolgerebbe il mondo dell’arte e le stesse Corti Reali del Golfo Persico.

L'asta del “Salvator Mundi” di Leonardo

L'asta del “Salvator Mundi” di Leonardo

Photogallery15 foto

Visualizza

Se fin da principio la sua stessa attribuzione al genio vinciano è stata fortemente dibattuta e controversa, come non del tutto chiarita è la disponibilità del quadro nelle mani dell’ipotetico acquirente, che dovrebbe essere il principe Mohammed Bin Salman dell’Arabia Saudita. Lo stesso principe saudita si diceva potesse averlo dato in prestito al principe Mohammed Bin Zayed di Abu Dhabi. Da qui le attese per l’esposizione del quadro nel Louvre di Abu Dhabi, attese che il museo adesso non conferma, mentre fonti anonime dello stesso museo precisano di “non sapere dove il quadro si trovi”. Insomma il mistero si infittisce e assume sempre di più i contorni di un intrigo di corte.

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti