ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùscarpe d’autore

Cheville rilancia la scarpa femminile dal gusto retrò. Made in Italy in ogni dettaglio

Calzature che si ispirano al passato e che per la prossima stagione puntano sui colori pastello e sorbetto

di Paola Dezza

3' di lettura

Tinte delicate, dal verde menta all’azzurro pallido, dal rosa al crema, sono i colori dominanti della prossima collezione estiva di sandali e scarpe Cheville. Un brand che in pochi anni ha conquistato i maggiori negozi di abbigliamento di tendenza. Roberto Salmaso e Luca Bolega, sono i soci fondatori che, dopo 30 anni passati con il ruolo di agenti nel settore abbigliamento, hanno scelto di creare un marchio dedicato alle calzature. Cheville nasce quindi con la prima collezione primavera-estate nel 2014.

Obiettivo da subito è ricreare scarpe femminili che vengano dal passato per essere reinventate in chiave attuale. L’idea era dare vita a un nuovo brand di calzature pensato esclusivamente per i negozi di abbigliamento di ricerca che volessero un prodotto da affiancare alle proprie collezioni.

Loading...

«Non siamo stilisti - dice Roberto -, ma disegniamo comunque noi i modelli. Poi un modellista li traduce in realtà. Prendiamo ispirazione dal vintage e per elaborare le collezioni ci rifacciamo a foto di vecchi libri, ai modelli scovati nei mercatini». Le collezioni hanno un gusto retrò, francese, ma ogni modello si adatta perfettamente alla moda dei nostri giorni. Le linee sono essenziali e pulite.

Il nome del brand tradisce l’amore per la Francia. Cheville vuol dire caviglia in francese, ma è anche il nome di un paesino della Provenza.

Un prodotto «Made In Italy» dal pellame alle fibbie
«La Riviera del Brenta è un’area di eccellenza per pellami e per artigianato - continua Roberto - e siamo fortunati a poterci appoggiare a laboratori che vantano una lunga esperienza». La sede dell’azienda è alle porte di Padova, a Rubano, dove si trovano uffici e area commerciale.

«È un prodotto a chilometro zero il nostro - prosegue l’intervistato -, fornitori, materiali dal pellame alle componenti come suole, tacchi, fibbie e lacci fino alla produzione, tutto è acquistato e realizzato in loco». Il prodotto è di fascia medio-alta. Si tratta di scarpe interamente realizzate a mano (ci voglio dalle due alle quattro ore per realizzare ogni paio) in tutte le fasi della lavorazione con materiali esclusivamente «made in Italy».

Il Covid ha spinto l’ecommerce
La vendita inizia attraverso il canale più noto, quello dei negozi di abbigliamento che Roberto e Luca già riforniscono da anni, affiancato dalla presenza ad alcune fiere importanti del settore a Milano, Parigi e Londra.

Il prodotto oggi si trova in negozi di tendenza, soprattutto nel Nord Italia. Un esempio sono a Milano negozi come Wait and see, Soqquadro, Miki Thumb. «Per alcuni realizziamo anche modelli ad hoc - spiegano da Cheville - nei colori che si abbinano alla collezione di abbigliamento o che vengono personalizzate secondo il gusto di chi le ordina. I campioni, infatti, si possono modificare».

Due le collezioni realizzate ogni anno per una produzione che arriva a 20mila paia di scarpe. «Realizziamo anche capsule collection - dice Roberto -. In generale introduciamo 30 modelli nuovi ogni stagione, oltre ai continuativi come la scarpa tanguera e la classica ballerina».

Il futuro sarà più aperto all’ecommerce, anche se il rapporto con i negozi è imprescindibile, proprio per la capacità e la volontà del team di adeguarsi alle richieste della clientela.

Cheville ha conquistato anche molti negozi di ricerca a Parigi, come Victoire, a New York e Boston, ma produce anche una linea per il marchio belga di abbigliamento Bellerose.

Un successo tutto italiano che premia l’eccellenza della nostra produzione, ma anche la creatività e la voglia di rimettersi in gioco.

Riproduzione riservata ©

  • Paola DezzaCaposervizio Responsabile Real Estate

    Lingue parlate: inglese, francese

    Argomenti: mercato immobiliare, architettura, finanza immobiliare, lifestyle, turismo, hotel e ospitalità

    Premi: “Key player of the italian real estate market” di Scenari Immobiliari

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti