ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùEffetto Nimby

Chi è Ferrari, il sindaco Fdi di Piombino contro il rigassificatore che imbarazza Meloni

Il primo cittadino di Fratelli d’Italia guida il fronte del no all’impianto nella città siderurgica per eccellenza

di R.Fe.

Rigassificatore di Piombino, Giani ha firmato l'autorizzazione

3' di lettura

Il legame con il territorio prima della fedeltà al partito. A guidare la coriacea resistenza di Piombino (Livorno) al rigassificatore per importare gas liquido da tutto il mondo con navi metaniere da ormeggiare nel porto da marzo c’è Francesco Ferrari, sindaco di Fratelli d’Italia, la formazione politica della premier Giorgia Meloni. E mentre la presidente del Consiglio nel suo colloquio a Bali per il G20 con Joe Biden otteneva la disponibilità degli Stati Uniti ad aumentare le forniture di gas, il primo cittadino Francesco Ferrari, avvocato penalista, 45 anni, annunciava il ricorso al Tar contro il progetto voluto dal governo Draghi: «Siamo convinti che un soggetto terzo, la magistratura, saprà valutare adeguatamente e oggettivamente la vicenda».

Un problema per Meloni. Che in campagna elettorale aveva cercato la strada per evitare di ritrovarsi in un paradosso: «Io e il sindaco capiamo che i rigassificatori in Italia servono e che servono il prima possibile. Se non ci fosse un’alternativa a Piombino, allora bisognerà offrire le compensazioni necessarie alla città» era stata la sua posizione.

Loading...

Il no del sindaco

Ma il sindaco Ferrari resta sulle barricate con i suoi concittadini e i comitati. «Siamo contrari per questioni di sicurezza - ha ripetuto Ferrari in più occasioni -. Non esistono in Italia rigassificatori dentro un porto, quelli esistenti hanno un raggio di sicurezza di diversi chilometri». Poi, da avvocato, ha avanzato i dubbi sulla correttezza del procedimento amministrativo che ha prodotto il ricorso al tribunale amministrativo.

Primo sindaco di centrodestra

L’elezione nel 2019 di Ferrari (con un passato in Forza Italia) segnò una svolta storica: dopo 70 anni di governo di centrosinistra la città siderurgica per eccellenza scelse un sindaco di centrodestra. Alla guida della prima giunta non “rossa” dal Dopoguerra nella città super-operaia in attesa di un faticoso piano di rilancio del polo siderurgico, Ferrari cerca nuove strade, come il turismo per rendere più appetibile il territorio alle visite dei viaggiatori. Il progetto l’impianto nel golfo di Follonica o nel mare di Piombino sarebbe un danno, ha rimarcato, anche per l’itticultura e un danno per il Santuario dei cetacei.

Il precedente del no al raddoppio della discarica

Una battaglia ambientale che ha un precedente nella vicenda della discarica Rimateria di Piombino (Livorno), quando il sindaco si schierò contro il raddoppio del sito. In quell’occasione a fianco di Ferrari c’era la leader di Fdi: «Crediamo che questo luogo sia il simbolo di una sinistra che si riempe la bocca con l’ambiente mentre qui a Piombino ha creato un disastro ambientale e economico. Mi piacerebbe che la sinistra che fa fare le passerelle a Greta Thumberg la portasse qui» disse Meloni nella visita alla discarica.

La cittadinanza a Segre: prima negata, poi concessa

Nel 2019 Ferrari inciampò nella vicenda della cittadinanza onoraria a Liliana Segre: il sindaco di Piombino disse no a una mozione di Rifondazione comunista con il riconoscimento alla senatrice a vita e testimone della Shoah: «Richiesta provocatoria» fu la motivazione del diniego. «La lotta contro l’odio, il razzismo e l’antisemitismo è un tema che mi sta a cuore come persona e come cittadino prima ancora che come sindaco: per questo il mio è un no alla strumentalizzazione della sua vita e del suo percorso per meri fini politici». Due settimane più tardi la correzione con l’approvazione all’unanimità da parte del consiglio comunale della mozione del Prc “emendata” dal centrodestra.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti