RITRATTO

Roma, chi è Gerarda Pantalone, il nuovo prefetto voluto da Salvini

di An.C.

Il nuovo prefetto di Roma Gerarda Pantalone (foto Ansa)

1' di lettura

La persona che ha seguito dalla prima fila la gestione dei migranti targata Matteo Salvini, a cominciare dalla linea dei «porti chiusi», è il nuovo prefetto di Roma. Gerarda Pantalone è stata nominata dall’ultimo consiglio dei ministri, nonostante le perplessità della componente cinquestelle dell’esecutivo, che la considera vicina al leader del Carroccio. Alla fine M5S ha fatto un passo indietro, e il via libera del Governo al neo prefetto è arrivato. Al Viminale, Pantalone ricopriva l’incarico di capo dipartimento per le Libertà civili e l’immigrazione.

Originaria di Grazzanise, in provincia di Caserta, classe 1955, ha conseguito la laurea in Giurisprudenza all’Università di Napoli nel luglio del 1977, quindi l’abilitazione all’esercizio della professione forense, presso la Corte d'Appello di Napoli, nel 1979.

Loading...

La sua carriera è iniziata a metà degli anni Settanta quando ha vinto il concorso pubblico, entrando così nei ruoli dell’Amministrazione civile dell’Interno con la qualifica di Consigliere di Prefettura e poi assegnata al Servizio stranieri della Direzione generale della Pubblica sicurezza. In questo ambito, si è occupata, prevalentemente, di contenzioso, affari generali, documentazione, studio e interpretazione della normativa in materia di stranieri ed emanazione delle direttive agli uffici periferici.

Nominata prefetto nel 2005, è stata prima a Siena, quindi a Salerno, e infine a Napoli. Dopodiché è tornata al Viminale. Ora entra a Palazzo Valentini. Con il timore, avvertito tra le fila dei Cinque Stelle, che l’assedio di Salvini nei confronti della sindaca Raggi possa trovare in lei un ulteriore assist.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti