grandi opere

Chi è Intrieri, il consulente del ministero di Toninelli con il curriculum gonfiato

di Nicoletta Cottone

default onloading pic
Imagoeconomica


2' di lettura

Nuova tegola nel caso Intrieri, che scuote i vertici del ministero delle Infrastrutture: ora spunta un curriculum gonfiato. Gaetano Intrieri è uno dei 14 esperti nominato per la Struttura di missione del ministero che avrà il compito di valutare costi-benefici delle grandi opere.

La condanna
Il quotidiano La Verità ha reso noto qualche giorno fa che Intrieri ha riportato una condanna definitiva per aver distratto - quando era amministratore delegato di Gandalf - 429mila euro dalla piccola compagnia aerea di Parma per «vantaggio patrimoniale personale». La vicenda giudiziaria è datata 2003 e si è chiusa lo scorso autunno con la sentenza della Cassazione. I giudici di legittimità hanno confermato la condanna a 3 anni e 6 mesi, ridotta a 2 anni e 4 mesi con le attenuanti generiche e cancellata dall'indulto del 2006.

Loading...

«Condanna giusta, ma rifarei tutto»
In una intervista al Fatto quotidiano di domenica Intrieri ha dichiarato che «La condanna è giusta, ma rifarei tutto»: ha detto di aver aiutato tanti piccoli azionisti «a riprendere i loro soldi». L’operazione avrebbe consentito, sempre secondo le sue dichiarazioni, a Gandalf di «essere riammessa alle contrattazioni» in Borsa.

Il curriculum gonfiato
Oggi un articolo del Foglio firmato da Luciano Capone appesantisce la posizione del docente. Sono citati un curriculum “gonfiato” e “titoli millantati” dall’uomo. Secondo il curriculum visibile anche sul profilo Linkedin Intrieri avrebbe conseguito nel 1989-90 un Master in Business administration (Mba) al Massachussetts Institute of Technology (Mit), una delle più importanti università del mondo. Il Mit, riporta Il Foglio, ha dichiarato di non aver «traccia di alcun individuo registrato come studente con questo nome». Dubbi anche per la citazione di essere stato allievo del premio Nobel “Pietro Modigliani”, che si chiamava invece Franco. Confermato l’Mba in Bocconi, mentre McKinsey & company ha dichiarato di non aver mai avuto fra i dipendenti Intrieri (aveva scritto su twitter che a 25 lavorava In McKinsey & Partner e di aver passato lì 8 anni). E sulla dichiarazione di essere docente di Controllo di gestione a Tor Vergata, l’ateneo ha dichiarato al Foglio che Intrieri non è dipendente dell’università, ma ha insegnato al master in Ingegneria dell’impresa fino al 2016/2017 per due moduli da tre lezioni l’uno.

La verifica di Radio 24
Il prof. Riccardo Puglisi, economista all’università di Pavia e «cacciatore di titoli accademici gonfiati», ha dichiarato a Simone Spetia, nall’ambito di “Effetto giorno” di Radio 24 in onda oggi, di aver personalmente fatto verificare al Mit il conseguimento del master di Intrieri. Risultato: «il suo nome - afferma il docente - non risulta nei registri».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti