RITRATTO

Chi è Leogrande, il super commissario con la missione di ristrutturare Alitalia entro il 31 maggio

Il decreto legge fiscale collegato alla manovra ha confermato in prima lettura alla Camera un nuovo prestito da 400 milioni, per garantire la continuità aziendale della compagnia in vista, appunto, della cessione. Alitalia ha aperto una nuova procedura per estendere di altri tre mesi la cassa integrazione straordinaria che scadrà il 31 dicembre

di An.C.

Alitalia: nuova procedura cessione, entro 31 maggio 2020

Il decreto legge fiscale collegato alla manovra ha confermato in prima lettura alla Camera un nuovo prestito da 400 milioni, per garantire la continuità aziendale della compagnia in vista, appunto, della cessione. Alitalia ha aperto una nuova procedura per estendere di altri tre mesi la cassa integrazione straordinaria che scadrà il 31 dicembre


2' di lettura

Una missione da portare a termine in cinque mesi. Giuseppe Leogrande, il super commissario che apre un nuovo capitolo nella storia di Alitalia e che, investito dal ministro dello Sviluppo economico avrà la missione di portare a compimento la ristrutturazione della compagnia entro il 31 maggio 2020, giorno entro il quale il governo spera di aver trovato un acquirente (o una cordata) per rilevarla, è un avvocato specializzato in diritto fallimentare.

Il decreto legge fiscale collegato alla manovra ha confermato in prima lettura alla Camera un nuovo prestito da 400 milioni, per garantire la continuità aziendale della compagnia in vista, appunto, della cessione. Alitalia ha aperto una nuova procedura per estendere di altri tre mesi la cassa integrazione straordinaria che scadrà il 31 dicembre.

Conosciuto soprattutto come commissario straordinario e poi presidente della compagnia low cost Blue Panorama Airlines, in realtà Leogrande ha svolto attività di assistenza e consulenza legale in numerose procedure di amministrazione straordinaria.

Dal 1995 al 2003 è stato responsabile dell’ufficio affari
legali del gruppo Fochi in amministrazione; nell’aprile 2007 ha assunto l’incarico di commissario straordinario dei gruppi Tecnosistemi, Giacomelli e Itea, anch’essi in amministrazione straordinaria. Nel 2012 è stato coadiutore del Commissario Straordinario di Sacaim (di cui è diventato commissario nel 2016). Nel 2014 l’esperienza come Commissario Straordinario di Blue Panorama, fino al dicembre del 2017.

Leogrande è stato anche il coordinatore del gruppo di assistenza alla Commissione di studio istituita presso il ministero dello Sviluppo Economico concernente le problematiche attinenti le procedure di amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi. Tra le sue opere, il Commento ragionato alla riforma fallimentare. Un tecnico che, si presume, dovrà fare i conti con le regole della politica.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti