SOCIAL E POLITICA

Chi è Luca Morisi, il guru del web che ha postato la foto di Salvini col mitra

di Andrea Marini


Salvini fa la scarpetta con il pesto alla Camera

2' di lettura

Una foto del ministro dell’Interno Matteo Salvini che imbraccia un mitra, a corredo di un post che dice: «Vi siete accorti che fanno di tutto per gettare fango sulla Lega? Si avvicinano le Europee e se ne inventeranno di ogni per fermare il Capitano. Ma noi siamo armati e dotati di elmetto!». Tanto è bastato a Luca Morisi per finire nell’occhio del ciclone, con tanto di accuse di incitamento alla violenza e richieste di dimissioni. Perché Morisi è il consigliere strategico della comunicazione di Salvini, l’artefice del successo social del leader leghista. Successo che dalle politiche del 4 marzo 2018 ad oggi si è tradotto in vittorie elettorali.

"Vi siete accorti che fanno di tutto per gettare fango sulla Lega? Si avvicinano le Europee e se ne inventeranno di ogni per fermare il Capitano. Ma noi siamo armati e dotati di elmetto! Avanti tutta, Buona Pasqua!". Così, sul suo profilo Facebook, Luca Morisi.

Con Salvini dal 2013
Classe 1973, Luca Morisi ha unito i suoi destini a quelli di Salvini dal 2013, da quando è diventato responsabile della comunicazione e social media strategist dell’allora neosegretario del Carroccio. Imprenditore, libero professionista e professore a contratto all’Università degli studi di Verona, Morisi ha insegnato dal 2004 al 2015 nel corso “Siti Web di Filosofia” e in quello “Laboratorio di informatica filosofica”. Con un compenso annuo di 65mila euro, è consigliere strategico della comunicazione di Salvini da quando quest’ultimo è diventato ministro dell’Interno.

GUARDA IL VIDEO - Salvini fa la scarpetta con il pesto alla Camera

I primi passi nella politica a Mantova
Laureato in filosofia con 110/110 e lode, parla inglese fluente. Come imprenditore è stato legato a diverse società attive nel campo dell’informatica e della formazione. Alle spalle ha anche una attività di collaboratore nel giornale la Voce di Mantova, dove curava la pagina settimanale di informatica. Proprio a Mantova, dove è nato, ha iniziato la sua attività politica a fianco del Carroccio, prima come consigliere provinciale e poi come consigliere circoscrizionale.

Dal “Capitano” a “Vinci Salvini”
È grazie a Morisi, inventore per Salvini del soprannome “Il Capitano”, che il profilo Facebook del leader leghista è diventato il più seguito tra i leader politici, con oltre 3,5 milioni di “mi piace” (erano 2 milioni prima delle elezioni del 4 marzo 2018). Per incrementare i contatti, lo “spin doctor” di Salvini si inventò prima delle politiche 2018 il format “Vinci Salvini”: un vero e proprio concorso per militanti e aficionados. Vinceva chi metteva più like ai post del segretario leghista. In premio, tra l’altro, «telefonate e incontri riservati» con il segretario. E la foto del vincitore del giorno veniva pubblicata sulla pagina Fb del leader leghista.

L’amplificatore di Salvini
Con 13.200 follower su Twitter e 24mila su Facebook, Morisi si muove come cassa di risonanza della presenza sui social di Salvini. Lo scorso maggio, Morisi postò sul suo profilo Twitter le immagini di Salvini sulla terrazza di Montecitorio mentre faceva con il suo telefonino una diretta su Fb dopo il suo incontro con il Capo dello Stato (erano i giorni della formazione del governo Conte). A settembre, fu sempre Morisi a lanciare su Twitter l'hashtag #complicediSalvini, dopo l’avviso di garanzia per il caso Diciotti. Hashtag che è stato in cima alle tendenze per due giorni.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...