nomine

Chi è Mazzotta, il nuovo Ragioniere generale dello Stato

di Andrea Gagliardi


default onloading pic

2' di lettura

Classe 1962, Biagio Mazzotta è il nuovo Ragioniere generale dello Stato. Nominato oggi dal Consiglio dei ministri, prende il posto di Daniele Franco, che dopo un anno di proroga ha lasciato la Ragioneria per tornare in Banca d'Italia come vicedirettore generale e componente quindi del direttorio dell’istituto centrale. Mazzotta, attualmente direttore generale della Rgs, è anche dal 2017 presidente di Sogei , il “braccio informatico” del ministero dell’Economia.

Formazione romana con la laurea in economia e commercio alla Sapienza, Master di specializzazione in Studi Europei conseguito presso l’Istituto di Studi Europei “A. De Gasperi” è stato vincitore del concorso per tesi di laurea sulla programmazione economica bandito dal Ministero del Bilancio e Programmazione Economica. Ha ricoperto gli incarichi di: dirigente di seconda fascia presso Aci e Ministero dell'Economia e delle Finanze; dirigente generale di prima fascia con incarico di studio e ricerca presso il dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato (Cncp); direttore del servizio studi dipartimentale della Ragioneria Generale dello Stato (Sesd); ispettore generale capo dell'Ispettorato Generale del Bilancio (IGB) della Ragioneria Generale dello Stato. È iscritto al registro dei revisori contabili e possiede l'abilitazione all'insegnamento delle discipline giuridico-economiche.

Tra i compiti più onerosi del nuovo Ragioniere generale la bollinatura delle coperture della Finanziaria del prossimo autunno, esercizio tutt’altro che facile in un contesto di scarsa crescita e vincoli Ue. Il nome del Ragioniere generale, come per gli altri capi dei quattro dipartimenti del Mef, viene scelto dal ministro dell'Economia tra i dirigenti interni di massimo livello e deve poi ottenere il via libera del Consiglio dei ministri e del Quirinale. Con la nuova nomina in Rgs passa a tre il numero degli attuali capi di Dipartimento scelti dal ministro Giovanni Tria, dopo Alessandro Rivera, direttore generale del Tesoro, e di Renato Catalano, capo del dipartimento dell'Amministrazione generale. Fabrizia Lapecorella, attuale direttore generale delle Finanze era invece già in carica nei precedenti governi.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...