Nuovi talenti

Chi saranno i futuri protagonisti del made in Italy? Un premio riservato alle giovani imprese

Giunto alla sua settima edizione, Beliving in the Future di Altagamma apre, per la prima volta, alle candidature esterne. C'è tempo fino al 28 maggio.

di Redazione

2' di lettura

Valorizzare il talento e la capacità imprenditoriale italiana, investire sul futuro e sostenere la creatività dei giovani: nasce con questo obiettivo “Believing in the Future”, il Premio Altagamma per individuare e supportare i futuri protagonisti del made in Italy.

Il programma, sviluppato in partnership con Borsa Italiana, Elite e SDA Bocconi School of management, individua le imprese che per valori, qualità e soprattutto potenzialità di crescita a medio termine, andranno a costruire l'alto di gamma di domani. Per aiutarle nel percorso di sviluppo, il premio mette a disposizione una serie di benefit: la membership annuale ad Altagamma e una mentorship ad hoc con le imprese socie; l'assessement individuale e la partecipazione a un percorso formativo online da parte di Borsa Italiana; l'accesso al programma di training da parte di Elite; corsi di formazione executive online da parte di SDA Bocconi.

Loading...

«Dal 2015 abbiamo premiato 40 imprese e molte di queste hanno avuto significativi percorsi di crescita affermandosi come i nuovi ambasciatori dello stile di vita italiano nel mondo», spiega Stefania Lazzaroni, Direttore Generale di Altagamma. «Con il Premio Giovani Imprese intendiamo valorizzare la capacità imprenditoriale testimoniando che talenti e capitale umano sono pilastri fondamentali per le nostre aziende».

L'alto di gamma, nel nostro Paese, rappresenta un'industria di 115 miliardi di euro e contribuisce al PIL del 6.85% coinvolgendo 402.000 occupati.

Altagamma, che rappresenta l'alta industria culturale e creativa (e riunisce 107 brand di sette settori diversi), ogni anno è alla ricerca delle imprese italiane emergenti che operano nei settori rappresentati dalla fondazione.

Giunto alla sua settima edizione, il Premio si apre per la prima volta anche a candidature esterne. C'è tempo fino al 28 maggio per presentare la propria candidatura in uno dei seguenti settori: moda, design, alimentare, gioielleria, velocità (nautica e motori), hotellerie & wellness e innovation.

Le imprese che rispecchiano i requisiti del bando verranno poi vagliate dal Board Altagamma e dall'Advisory Board del Premio, composto da giornalisti, accademici ed esperti nei diversi settori: Silvia Baruffaldi, Gilda Bojardi, Alba Cappellieri, Cesare Cunaccia, Maddalena Fossati, Barbara Lunghi, Livia Peraldo Matton, Nicoletta Polla-Mattiot, Fernanda Roggero, Maurizio Rossi, Sara Sozzani Maino, Luca Tremolada.

Quali saranno i futuri protagonisti del lusso e del made in Italy?
Riproduzione riservata ©

loading...

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti