ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùRitratti

Chi sono DeSantis e Fetterman, veri vincitori delle elezioni Midterm

Il repubblicano di cui Trump ha più paura e il democratico che ha sconfitto l’ictus e gli attacchi politicamente scorretti del rivale Oz

Florida, De Santis rieletto governatore

3' di lettura

Ha due volti la tornata elettorale Midterm del 2022: quello di Ron DeSantis, repubblicano e grande rivale di Trump confermato governatore in Florida, e quello di John Fetterman, il democratico convalescente da un ictus che ha strappato all’elefantino il seggio della Pennsylvania. Due storie americane che offrono una importante cartina di tornasole per comprendere dove stanno andando gli Stati Uniti a metà del mandato di Biden, con Trump che molto probabilmente punterà alla ricandidatura. Ma dovrà guardarsi prima di tutto dai rivali che ha «in casa».

L’italo-americano che attacca gli immigrati

Vedi alla voce DeSantis, cui Trump ha dedicato uno dei suoi celebri giochi di parole dispregiativi (lo ha chiamato «Ron De-Sanctimonious» per dargli del moralista e bigotto). Il curriculum è di prim’ordine: 44 anni, italoamericano di origini irpine, laurea conseguita tra Harvard e Yale, ex atleta ed ex militare, si mise in luce a livello nazionale nel 2019, all’indomani dell’insediamento, quando c’era da far fronte ai danni provocati dall’uragano Michael e lui si tolse giacca e cravatta per infilarsi la giacca a vento con il simbolo dello stato, atteggiamento che piacque molto all’opinione pubblica. Al suo fianco c’era l’affascinante moglie Casey, ex conduttrice televisiva.

Loading...

Obiettivo: presidenziali 2024

Tra i suoi primi bersagli, in quei giorni, gli sciacalli che saccheggiavano le case abbandonate: «Queste persone sono straniere. Sono illegalmente nel nostro Paese. E non solo: non fanno altro che saccheggiare all’indomani di una calamità naturale. Dovrebbero essere perseguiti, ma devono essere rimandati nel loro Paese d’origine. Non dovrebbero essere qui!». Poi venne il Covid e DeSantis si mise in luce di nuovo con una risposta poco ortodossa alla pandemia che lo rese un eroe per i conservatori. Da allora, ha sfruttato una combinazione di astuzia e ricerca calcolata del nemico - una volta gli stranieri, un’altra le elite, un’altra ancora i media liberal - per diventare l’uomo del momento di populisti e sovranisti d’Oltreoceano. Scontato, nell’orbita di DeSantis e dintorni, che egli cercherà la candidatura repubblicana alla presidenza nel 2024. Per questo Trump lo teme, per questo lo attacca come fosse un rivale.

Fetterman, il Dem «casual» che ha battuto l’ictus

Di tenore opposto John Fetterman, che si è imposto in Pennsylvania. Cinquantatre anni, studi di finanza dietro le spalle (un Mba all’Università del Connecticut), aveva già fatto parlare di sé nel 2020, per il suo aspetto poco convenzionale: veste abitualmente con felpa e pantaloni corti, è calvo, ha un pizzetto e molti tatuaggi che risaltano sulla corporatura di oltre 2 metri. Da vice-governatore del conteso stato della Pennsylvania, subito dopo le presidenziali aveva risposto alle accuse di frode di Trump dicendo: «Gli unici casi di brogli registrati nello stato sono di elettori Repubblicani che votavano per i parenti, vivi o morti che fossero». Pochi giorni prima di ottenere la candidatura ufficiale per i Democratici, era stato colpito da un gravissimo ictus.

Le conseguenze della malattia hanno limitato la sua campagna elettorale: adesso ha qualche difficoltà a elaborare le informazioni che gli arrivano da ciò che ascolta e deve ricorrere a tecnologie che sottotitolano in tempo reale per rispondere alle domande di un’intervista. Talvolta mostra difficoltà di pronuncia o costella di pause i suoi discorsi: il suo rivale repubblicano Mehmet Oz lo ha attaccato per la disabilità, interrogandosi se potesse avvantaggiarlo con l’elettorato in termini di empatia. Gli attacchi evidentemente non hanno portato bene a Oz.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti