licenze

Chiara Ferragni si lega a Monnalisa per la moda bimba e a 24Bottles per la borraccia termica

Con l’azienda di Arezzo specializzata in abbigliamento bambini di fascia alta un accordo quinquennale di produzione e distribuzione multicanale. La borraccia in vendita da oggi online mantiene le bevande fredde per 24 ore e calde per 12 ore ed è decorata con l'iconica @CFMascotte

di Silvia Pieraccini

default onloading pic
(ANSA)

Con l’azienda di Arezzo specializzata in abbigliamento bambini di fascia alta un accordo quinquennale di produzione e distribuzione multicanale. La borraccia in vendita da oggi online mantiene le bevande fredde per 24 ore e calde per 12 ore ed è decorata con l'iconica @CFMascotte


2' di lettura

Chiara Ferragni accelera nello sviluppo del proprio brand legandosi ad aziende eccellenti per qualità e competenze, con le quali poter avviare sinergie. Vanno in questo senso gli accordi appena siglati con Monnalisa per la nuova linea di abbigliamento bambina e con 24Bottles per la borraccia termica.

Gli obiettivi della collaborazione

Con Monnalisa - azienda di Arezzo quotata sul segmento Aim di Borsa italiana, specializzata nella moda junior di fascia alta – Chiara Ferragni ha firmato un accordo di licenza quinquennale per la produzione e distribuzione multicanale della linea bambina 0-10 anni. La prima collezione frutto della partnership sarà l'autunno-inverno 2021/2022 (uscirà in showroom tra poche settimane, il 7 dicembre).Si tratta di felpe, t-shirt e abiti di uso giornaliero: in tutto 120 modelli divisi nelle fasce 1-9 mesi, fino a 36 mesi e 2/10 anni. La collaborazione prevede obiettivi importanti (ma non rivelati) di fatturato e margini, e punta a far crescere il brand fondato dall'imprenditrice digitale «attraverso la struttura e l'esperienza di Monnalisa», spiega un comunicato. L'azienda toscana, 47,9 milioni di ricavi 2019 di cui il 67% realizzati all'estero, produce quasi tutto in Italia ed è presente in 60 Paesi e nelle più famose destinazioni del lusso internazionale con più di 500 punti vendita multibrand e con 48 negozi monomarca. Quel che manca a Monnalisa, però, è l'immagine contemporanea e la penetrazione digitale che Chiara Ferragni può assicurarle, ed è per questo che l'amministratore delegato, Christian Simoni, la considera una perfetta collaborazione “a doppio binario”: «Per l'azienda sarà un grande arricchimento – spiega – perché Chiara Ferragni è collegata a un mondo a cui noi oggi non apparteniamo, e che servirà per allargare il nostro target di clientela. Dall'altro lato, noi abbiamo un sistema produttivo e distributivo che non ha eguali».

Loading...

La collezione Chiara Ferragni kids sarà venduta nella rete Monnalisa e nei negozi e sul sito dell'imprenditrice. «L'accordo con Monnalisa è un ulteriore passo nello sviluppo a 360 gradi e globale del marchio che porta il mio nome – dice Chiara Ferragni, amministratore e direttore creativo del brand -. La realtà toscana è senza dubbio l'eccellenza mondiale del kidswear alto di gamma e ci permetterà di entrare in questo segmento di mercato dalla porta principale».

Una borraccia termica, ma di design

L'imprenditrice annuncia anche la collaborazione con il brand di design italiano 24Bottles per una borraccia termica, 24Bottles X Chiara Ferragni Clima Bottle, che sarà in vendita esclusiva sul sito www.chiaraferragnicollection.com da oggi, 24 novembre. La borraccia, in acciaio inossidabile, mantiene le bevande fredde per 24 ore e calde per 12 ore, ed è decorata con l'iconica @CFMascotte, il pattern pop e la finitura glossy.«La collaborazione con Chiara Ferragni conferma 24Bottles come la bottiglia del mondo fashion», affermano i fondatori Giovanni Randazzo e Matteo Melotti.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti