AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùmercati & elezioni

Chiusura record per Borsa Mumbai (+3,75%) con exit poll su vittoria Modi

di Stefania Arcudi

(REUTERS)

1' di lettura

La Borsa indiana ha chiuso una giornata euforica mettendo a segno un nuovo massimo storico e il rialzo percentuale maggiore in tre anni sulla scia degli exit poll delle elezioni, che danno per vincente la National Democratic Alliance, la coalizione guidata dal primo ministro in carica Narendra Modi, di cui fanno parte il partito Bharatiya Janata e i suoi alleati (il conto effettivo dei voti sarà fatto il 23 maggio). L'S&P BSE Sensex ha guadagnato il 3,75%, il rialzo percentuale giornaliero maggiore da marzo 2016. Il listino principale della Borsa di Mumbai si è attestato a 39.352,67 punti, nuovo record storico (il precedente era stato fissato ad aprile).

India, ultima giornata della maratona elettorale

Inoltre, l'indice che misura la volatilità del mercato indiano si è attestato in forte ribasso, la valuta locale è cresciuta al passo più rapido da dicembre (+1% a 69,36 rupie per dollaro) e i rendimenti dei titoli di stato al 2029, benchmark del settore, sono calati di 8 punti base. Stando agli exit poll la National Democratic Alliance si aggiudicherà tra 267 e 350 seggi sul totale di 543 del Parlamneto indiano, mentre l'opposizione si fermerà tra 82 e 132. L'esito del voto ha rassicurato gli investitori, che dubitavano della capacità di Modi di mettere a segno una vittoria convincente come quella del 2014, visto il rafforzamento dell'opposizione e il perdurare della crisi economica.

Loading...

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti