Lusso

Chopard ritrova i clienti italiani e apre a Milano

di Marta Casadei

3' di lettura

«La pandemia ci ha dato il tempo per dedicarci ai clienti italiani, che vanno coccolati e curati, e ci ha insegnato che questo tempo lo dovremo sempre trovare». A parlare è Simona Zito, amministratore delegato di Chopard Italia. Un mercato, quello nazionale, che nonostante l’assenza dei turisti stranieri ha performato molto bene: «Nel 2021, in Italia, abbiamo registrato un incremento del 70% delle vendite della gioielleria rispetto all’anno precedente. Prima della pandemia - riflette Zito - il mondo del lusso era preso dalla smania degli acquisti da parte dei turisti e ha trascurato la clientela locale che richiede tempo ed energia». Una clientela da non sottovalutare più insomma.

Chopard, anche a fronte dei risultati positivi registrati, continuerà a investire in Italia: «L’anno prossimo apriremo una boutique monomarca in via Monte Napoleone - annuncia l’ad -. Sarà un’apertura strategica». La rete di negozi - monomarca e selezionati multimarca - rappresenta un asset chiave per la maison di alta orologeria e alta gioielleria, fondata in Svizzera nel 1860 da Louis-Ulysse Chopard e rilevata un secolo dopo dalla famiglia Scheufele: «Il nostro non è un semplice prodotto, è un’ emozione che si fa fatica a vendere online. Per questo la vendita in negozio è sempre molto importante. Il canale digitale, però, è decisivo per la comunicazione della storia, dei valori e dei prodotti».

Loading...

Chopard aveva già posto le basi per la ripresa post Covid nel 2020, con risultati «molto positivi nel periodo natalizio: nonostante sia stato un anno difficile, in cui l’unica strategia attuabile è stata quella del vivere giorno per giorno, la pandemia ha spinto le persone a gratificarsi, regalandosi un bene prezioso, come un gioiello», dice l’ad.

La maison, del resto, aveva già cominciato a rafforzare la propria presenza nel mondo dei gioielli prima del 2020 e - nonostante la pandemia - in questo biennio ha avuto conferma della bontà dell’investimento.  La crescita delle vendite dei gioielli non si è registrata solo in Italia ma anche «a livello generale. Per la chiusura d’anno le previsioni sono positive, siamo fiduciosi», spiega Zito: «Le nostre creazioni hanno valore al di là del trend e sono un investimento. In questi mesi i consumatori si sono concentrati sui beni rifugio - lo hanno fatto anche gli italiani, che nel 2020 hanno risparmiato - e hanno continuato ad assecondare questo desiderio di gratificazione. In concomitanza, Chopard ha accresciuto la propria brand awareness nella gioielleria: Happy Hearts, per esempio è diventata una collezione iconica».

Un tema molto caro al brand è quello della sostenibilità : «Per noi non è mai stato uno strumento di marketing, ma un percorso articolato, intrapreso nel 2013 quando ancora quasi non si parlava di questi argomenti. Oggi, in un momento storico in cui il consumatore, soprattutto giovane, è interessato a questi temi e si informa molto, ci troviamo avvantaggiati».

Sebbene il viaggio - il piano di sostenibilità lanciato dalla maison ormai otto anni fa si chiama proprio “the journey to sustainable luxury” - sia lungo, i primi risultati ci sono già: «Nel 2018 abbiamo raggiunto un traguardo importantissimo: l’utilizzo 100% di oro etico (proveniente da miniere certificate, ndr) per le collezioni di orologeria e gioielleria». Quando Zito parla di sostenibilità non si riferisce solo a quella ambientale, ma anche sociale: «Siamo attenti, per esempio, a favorire l’inclusività. Essere un’azienda indipendente e familiare, con generazioni diverse che lavorano a stretto confronto, rende più semplice decidere e realizzare le cose».

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti