consumi

Cibo bio, alleanza a tre Alce Nero, Brio e la Linea Verde

di Francesco Prisco

(omaggio)

2' di lettura

Cresce la domanda di cibi biologici e i marchi storici del comparto si alleano per rispondere meglio al rinnovato interesse della clientela. Arriva per esempio il brand Alce Nero Fresco, frutto della joint venture tra tre player di primo piano del mercato come Alce Nero, leader nella produzione e distribuzione di prodotti biologici; Brio, società che da oltre 25 anni si occupa di prodotti ortofrutticoli biologici; e La Linea Verde, società specializzata in insalate pronte in busta e piatti pronti freschi. La gamma Alce Nero Fresco, che sarà presentata in anteprima a settembre al Sana di Bologna, si articolerà in un’offerta composta da sei insalate pronte in busta, tre insalatone arricchite e quattro zuppe fresche pronte.

Alce Nero riunisce oltre mille agricoltori e apicoltori biologici, impegnati, dagli anni Settanta nel produrre cibi sani e nutrienti.

Loading...

La Linea Verde, gruppo con quartier generale a Manerbio, è ai vertici del mercato dell'ortofrutta fresca pronta al consumo e dei piatti pronti freschi con cinque stabilimenti tra Italia, Spagna e Serbia e un giro di affari che si attesta intorno ai 225 milioni. Brio riunisce 443 aziende agricole presenti su tutto il territorio nazionale, con una produzione che si sviluppa su una superficie, coltivata secondo il metodo dell'agricoltura biologica, di 1.690 ettari. In quest’ultimo caso il fatturato vale 69,6 milioni. Il consumo quotidiano di frutta e verdura come pratica salutistica sta diventando sempre più mainstream ed è su questo contesto che punta l’offerta Alce Nero Fresco che intende porsi come punto di riferimento anche per vegetariani, vegani, flexitariani e di tutti coloro che sono alla ricerca di prodotti che consentono di mangiare in modo sano.

Per l’ad di Alce Nero Massimo Monti «si apre un capitolo nuovo della nostra storia. Con Brio e con La Linea Verde abbiamo costruito una partnership eccezionale per prospettive e potenzialità». Per Andrea Battagliola, direttore commerciale de la Linea Verde «affrontiamo ora da protagonisti anche il segmento del biologico, forti della nostra riconosciuta expertise ultraventennale di produttori del freschissimo e di un brand affermato e sinomimo di altissima qualità nel mondo del biologico». Questa unione, secondo il direttore commerciale di Brio Tom Fusato, «potrà portare importanti risultati per il mondo del fresco ed in particolare per i nostri soci agricoltori».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti