ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùDEFLAZIONE

Cina, Dalian inaugura i futures sui maiali vivi per stabilizzare i prezzi al consumo

L’altalena delle quotazioni è legata agli effetti della peste suina e il Governo di Pechino dopo vent’anni di preparazione apre oggi le contrattazioni. Un mercato da 310 miliardi di dollari all’anno.

di Rita Fatiguso

(REUTERS)

3' di lettura

Stabilizzare i prezzi del maiale in un Paese come la Cina che consuma metà della produzione mondiale, per un valore pari a 2 trilioni di yuan , 310 miliardi di dollari all’anno.
Questo è l’imperativo del Governo cinese, tanto più che la peste suina - tra i peggiori focolai di malattie animali del mondo - quest’anno ha decimato i capi, costringendo l’Istituto nazionale di statistica a registrare l'unico dato negativo dell’economia di Pechino nei primi undici mesi del 2020, ovvero quello relativo al prezzo della carne di maiale (-12,5%).

Vent’anni di preparazione

Oggi apre a Dalian, dopo vent'anni di preparazione, il primo mercato cinese dei futures su maiali vivi. La Cina inizierà a scambiare i suoi attesissimi contratti al Dalian Commodity Exchange con l’obiettivo di fornire uno strumento di copertura chiave per gli allevatori di suini che recuperano ed espandono la produzione dopo che l’epidemia di peste suina africana ha distrutto le mandrie locali e fatto schizzare i prezzi a livelli record.

Loading...

Data l'importanza della carne nella dieta cinese e le sue implicazioni per la sicurezza alimentare nazionale, il Governo si è mosso per modernizzare la produzione di suini, migliorare la qualità e tagliare i costi. La peste suina africana dell’ultimo biennio ha accelerato la spinta.

Il virus ha spazzato via piccoli allevamenti di suini da cortile e ha costretto al passaggio a operazioni su larga scala, quindi in una posizione migliore per scambiare il contratto e gestire i loro rischi.

Il contratto future, che sarà il primo prodotto in Cina a consentire consegne di animali vivi, contribuirà a promuovere la standardizzazione delle razze suine per soddisfare le regole e le specifiche di consegna della borsa.

La Cina inizierà a scambiare i suoi attesissimi futures sui maiali mentre l'industria cerca una salvaguardia contro le oscillazioni selvagge innescate da uno dei peggiori focolai di malattie animali del mondo.

Il contratto future, che sarà il primo prodotto in Cina a consentire consegne di animali vivi, contribuirà a promuovere la standardizzazione delle razze suine per soddisfare le regole e le specifiche di consegna della borsa.

Il virus ha spazzato via piccoli allevamenti di suini da cortile e ha costretto il passaggio a operazioni su larga scala, in una posizione migliore per scambiare il contratto e gestire i loro rischi.

Il volume degli scambi dei futures suini vivi dovrebbe essere enorme, data l'mportanza del prodotto per l'economia più ampia, e il commercio sarà dominato dai principali produttori del Paese all'inizio. I prezzi della carne di maiale sono una determinante cruciale dell'inflazione al consumo cinese.

Rischio deflazione

Lo scorso novembre, Pechino ha registrato la sua prima deflazione dei prezzi al consumo in oltre un decennio dato che i prezzi dei suini sono diminuiti a seguito di una rapida ripresa del numero di capi. Il mese successivo, i prezzi all'ingrosso della carne di maiale sono rimbalzati poiché la domanda si è rafforzata in vista di un aumento stagionale della domanda.

I maiali sono anche importanti per la cultura cinese. La carne per antonomasia è quella di maiale (ròu). Simboleggia fortuna e felicità e nel carattere cinese “casa” sono presenti il pittogramma di un tetto con un maiale sotto.

Nel corso della storia della Cina, il maiale è stato una preziosa fonte di carne consumata in occasioni cerimoniali o sacrificali.

L’esempio di Chicago

I contratti di maiale vivo furono introdotti per la prima volta nel 1966 al piano del Chicago Mercantile Exchange come contratto consegnato fisicamente.

Nel 1997 è stato convertito nella sua forma attuale di regolamento in contanti.

I futures della pancetta di maiale congelata sono stati scambiati per 50 anni prima di essere rimossi dal listino nel 2011.

Otto anni dopo, il gruppo Cme ha iniziato a pubblicare l'indice Cme Fresh Bacon per fornire trasparenza sui prezzi a confezionatori, trasformatori, grossisti e rivenditori di carne di maiale.

La borsa di Dalian, adesso, sta fissando le dimensioni del contratto a 16 tonnellate che, a suo dire, equivalgono al peso totale degli animali su un camion completo, il modo usuale per trasportare i maiali in Cina.

Questo potrebbe aiutare a risolvere le differenze di taglia nei suini.

Per evitare gli attacchi di scambi frenetici registrati i in passato sulle borse delle materie prime cinesi, la Dce ha fissato limiti di prezzo all'8% e requisiti di margine all'8% per i clienti con esigenze di copertura e al 15% per il trading speculativo durante la fase iniziale.

C'è anche un limite alle posizioni aperte, progettato per stabilizzare il mercato e impedire che i futures diventino troppo cari.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti