valute

Cina, l’economia accelera e lo yuan registra un rialzo top dal 2016

A dare sostegno alla moneta cinese è anche la crescente possibilità, almeno stando ai sondaggi, che a vincere le elezioni presidenziali Usa sia il democratico Biden, percepito come più amichevole nei confronti di Pechino

default onloading pic
(Imaginechina)

A dare sostegno alla moneta cinese è anche la crescente possibilità, almeno stando ai sondaggi, che a vincere le elezioni presidenziali Usa sia il democratico Biden, percepito come più amichevole nei confronti di Pechino


1' di lettura

Il renminbi o yuan, la valuta cinese, ha messo a segno il maggior rialzo da quattro anni e mezzo alla ripresa degli scambi dopo la lunga vacanza del National Day, sulla spinta dell'accelerazione dell'economia della Cina e delle attese per le elezioni Usa che vedono maggiori possibilità di vittoria per Joe Biden. Il cambio onshore dello yuan che non veniva scambiato dal 30 settembre per il periodo di festività - riporta il Financial Times – alla ripresa delle quotazioni è salito dell'1,2% a 6,7091 per un dollaro, segnando il maggior progresso intraday dal febbraio 2016. Lo yuan offshore, che è stato invece scambiato durante tutto il periodo delle festività, ha registrato un progresso dello 0,6% a 6,6976.

Aiuta anche la ripresa dell’economia. L'indice Pmi-Caixin diffuso oggi ha evidenziato che l'attività nei servizi ha segnato a settembre il suo livello più alto da tre mesi a questa parte, salendo a 54,8 da 54 in agosto, registrando inoltre il quinto rialzo mensile consecutivo. Secondo gli operatori a dare sostegno allo yuan è anche la crescente possibilità, almeno stando ai sondaggi, che a vincere le elezioni presidenziali Usa sia il democratico Biden percepito come più amichevole nei confronti di Pechino, o perlomeno non ostile quanto Donald Trump.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti