ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùXX Congresso del partito

Cina: l’ex leader Hu Jintao allontanato dall’aula, premier Li fuori dal Comitato centrale. Nella nuova Carta Xi è il «nucleo»

Quattro degli attuali sette membri del Comitato permanente del Politburo uscente sono stati esclusi dal nuovo Comitato centrale del Partito comunista cinese: si tratta del premier di Keqiang, di Li Zhanshu, di Han Zheng e di Wang Yang, considerato alla vigilia uno dei possibili candidati a raccogliere la premiership nel nuovo quinquennio

Cina, l'ex leader Hu Jintao allontanato dall'aula del Congresso

2' di lettura

Il Partito comunista cinese ha modificato la sua Costituzione, consolidando lo status di Xi come «nucleo» del partito. È il risultato dell’approvazione fatta oggi di un emendamento da parte del XX Congresso nazionale, comprensivo dei cosiddetti ’due stabili” e delle ’due salvaguardie’. Si tratta di misure, in base al comunicato finale diffuso, volte a cementare lo status centrale di Xi e il ruolo guida del suo pensiero politico all’interno del Pcc.

Xi si garantirà un nuovo mandato quinquennale, il terzo: è il leader più longevo della Cina comunista dai tempi del fondatore Mao Zedong.

Loading...

Fuori premier e governatore della Banca centrale

Quattro degli attuali sette membri del Comitato permanente del Politburo uscente sono stati esclusi dal nuovo Comitato centrale del Partito comunista cinese: si tratta del premier di Keqiang, di Li Zhanshu, di Han Zheng e di Wang Yang, considerato alla vigilia uno dei possibili candidati a raccogliere la premiership nel nuovo quinquennio. Fuori anche il governatore della Banca centrale cinese Yi Gang e il capo dell’authority di regolamentazione bancaria Guo Shuqing. Lo si apprende consultando l’elenco degli oltre 200 membri effettivi del Comitato, eletto oggi dal XX Congresso, postato sull’account Weibo (il Twitter cinese) del Quotidiano del Popolo.

Il presidente Xi Jinping ha chiuso i lavori del XX Congresso nazionale del Partito comunista cinese. Le note dell’Internazionale, suonata dalla banda militare, hanno preceduto la fine ufficiale dei lavori.

L’allontanamento di Hu Jintao

Durante la cerimonia di chiusura l’ex leader cinese Hu Jintao - segretario del partito dal 2002 al 2012 - è stato scortato fuori dal palco, dove il 79enne era seduto in primo piano accanto al presidente Xi Jinping. Hu è stato aiutato a scendere dal suo posto circa a metà dei lavori nella Grande Sala del Popolo di Pechino, in un momento drammatico ripreso dalle telecamere e testimoniato da oltre 2.000 persone presenti.

L’incidente ha visto Xi voltarsi verso il suo predecessore Hu mentre si preparava ad andarsene. Li Zhanshu, presidente del Comitato permanente della legislatura nazionale - che era seduto dall’altra parte di Hu - ha cercato di assistere fisicamente l’ex leader, finché il capo della segreteria del partito Wang Huning non gli ha fatto cenno di ritirarsi dopo che Hu era apparso fare resistenza e chiedere chiarimenti sulla decisione. Il partito non ha fornito alcuna spiegazione dell’accaduto.

Il video dell’incidente, molto insolito data la meticolosa gestione del palcoscenico della maggior parte degli eventi di questo tipo, è stato ampiamente condiviso su Twitter, ma non è stato possibile trovarlo sulle piattaforme di social media cinesi, pesantemente censurate.

Secondo i media cinesi: «Non si è sentito bene».

Hu Jintao rappresenta una Cina molto diversa da quella di Xi Jinping. Ha gestito una leadership molto più collettiva e ha dovuto bilanciare le varie fazioni rappresentate nel Comitato permanente del Politburo. Gli anni di Hu sono stati visti come un periodo di apertura al mondo esterno e di maggiore tolleranza verso le nuove idee.

Nella Carta fondamentale del partito è stata sancita anche la ferma opposizione all’indipendenza di Taiwan.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti