USA

Stop a mini quarantena per vaccinati in arrivo dal Regno Unito

Le notizie sulla pandemia da coronavirus di sabato 28 agosto

Sanificazione delle scuole in Messico (Reuters)
  • Manifestazione contro Green pass, tensione a Roma

    Tensione nel pomeriggio a piazza del Popolo, al centro di Roma, durante una manifestazione contro il Green pass. In piazza anche militanti di Forza Nuova, con il leader romano Giuliano Castellino. La tensione è salita quando i manifestanti hanno tentato di partire in corteo verso Montecitorio e Palazzo Chigi, ma sono stati respinti dalle forze dell’ordine. Dopo una trattativa tra i manifestanti e le forze dell’ordine il corteo è stato autorizzato a muoversi verso via Flaminia, in direzione Rai. Alla manifestazione di oggi pomeriggio, regolarmente preavvisata, erano attese circa tremila persone.

  • Maestra con Delta contagia metà classe, caso studio negli Usa

    Un’insegnante non vaccinata in una scuola elementare della California ha infettato metà dei suoi studenti e 26 persone in totale dopo aver contratto la variante. È successo tra maggio e giugno e il caso è stato studiato dai ricercatori dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (Ccd). Il report è rimbalzato sui media internazionali perché dimostra i rischi a cui si va incontro con una variante altamente trasmissibile se non si rispettano le precauzioni. I ricercatori hanno affermato che l’insegnante aveva frequentato la scuola per due giorni nonostante mostrasse sintomi di Covid e, anche in questo arco temporale, quando leggeva ad alta voce toglieva la mascherina. Le infezioni, riporta il Guardian online, corrispondevano alla tabella dei posti a sedere dell’aula, con gli studenti più vicini all’insegnante con maggiori probabilità di essere infettati.

  • Nessun positivo Covid tra i 1.300 profughi afghani arrivati nell’hub di Avezzano

    Non ci sono positivi al Covid tra gli 850 profughi afghani arrivati nell’hub di prima accoglienza allestito all’interporto di Avezzano (L’Aquila) e non ce ne sono tra i 450 annunciati per le prossime ore: il dato è emerso dai tamponi cui sono stati sottoposti al loro arrivo a Fiumicino. Ne dà notizia il direttore dell’agenzia regionale di Protezione civile regionale abruzzese, Mauro Casinghini, che sta coordinando insieme alla Croce Rossa Italiana le operazioni di accoglienza e smistamento. Le persone che arrivano ad Avezzano vengono sottoposte alla vaccinazione per la quale stanno operando personale inviato dal commissario per la emergenza covid Figliuolo e della Asl provinciale dell’Aquila. La vaccinazione è su base volontaria: come riferisce Casinghini, ci sono afghani già vaccinati con la prima dose anti covid «per i quali si stanno verificando modalità e tempistica della seconda».

  • Stop a mini quarantena per vaccinati in arrivo dal Regno Unito

    Dal 31 agosto non sarà più in vigore la mini quarantena di 5 giorni per i viaggiatori in arrivo da Regno Unito se hanno completato il ciclo vaccinale e risultino negativi al test. Lo prevede un’ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza. Il documento proroga invece le misure restrittive già in vigore per i cittadini provenienti da altri Paesi.

  • In Russia record di decessi nel mese luglio

    Un nuovo rapporto dell’agenzia di statistica statale russa Rosstat mostra che il Paese ha registrato un numero record di decessi a luglio tra i pazienti in cura per il coronavirus.
    Il rapporto afferma che 50.421 persone affette da Covid-19 sono morte durante il mese scorso, un numero nettamente superiore al precedente record di 44.435 decessi registrati a dicembre 2020.

  • Proteste a Londra contro il green pass

    Proteste in piazza a Londra verso le restrizioni anti Covid. La manifestazione Save our Rights Uk ha promosso una marcia contro l’obbligo di vaccini e green pass. Le persone si sono radunate ad Hyde ParK tra i molti cartelli contro la “dittatura sanitaria”.

  • In Lombardia calano ricoveri e tasso di positività

    Con 43.598 tamponi effettuati sono 540 i nuovi casi in Lombardia, con il tasso di positività in calo all’1,2% (ieri 1,6%). Calano i ricoveri sia in terapia intensiva (-2, 42) che nei reparti ordinari (-2, 331). I decessi sono 8 per un totale di 33.909 morti in regione dall’inizio dell’epidemia. Per quanto riguarda i casi per provincia la più colpita è quella di Milano con 163 nuovi positivi. Seguono Brescia con 75, Monza e Brianza con 43, Bergamo con 40, Varese con 35, Mantova con 27, Cremona e Lecco con 23, Pavia con 22, Lodi e Como con 19 e Sondrio con 2 casi.

  • Migliaia di persone in strada a Berlino contro le restrizioni

    Migliaia di persone sono scese in strada a Berlino oggi per protestare contro le restrizioni del Governo contro il coronavirus, nonostante i divieti contro i raduni in programma. La polizia aveva vietato nove manifestazioni in programma per oggi, compresa una del movimento Querdenker, con base a Stoccarda, il movimento anti lockdown più visibile in Germania. Un tribunale si era pronunciato a favore dell’autorizzazione di una protesta, in programma per 500 persone, sabato e domenica. Oltre 2mila poliziotti sono stati dispiegati in giro per la città per rispondere ai manifestanti, che si sono presentati nonostante i divieti. Intanto una contro protesta, chiamata “Treno dell’amore”, con musica tecno, ha attirato una folla di persone: i dimostranti sostengono in questo caso le misure per rallentare la diffusione del Covid-19. Le proteste di sabato giungono mentre in Germania è acceso il dibattito sul come e se imporre restrizioni alle persone non vaccinate.

  • Aifa: dopo reazioni avverse mix vaccini anche a over 60

    Dopo reazioni avverse gravi a carico della sfera coagulativa con prima dose del vaccino anti Covis Vaxzevria di AstraZeneca è possibile il richiamo con vaccino a m-RNA anche negli ultra sessantenni. È quanto annuncia l’Agenzia del farmaco (Aifa) sul proprio sito. «Analogamente a quanto già deciso per i soggetti con meno di 60 anni, applicando il principio di massima precauzione, l’Agenzia specifica che, nei soggetti che abbiano presentato reazioni avverse gravi di tipo trombotico o comunque a carico della sfera coagulativa dopo somministrazione di Vaxzevria, si può procedere al richiamo con un vaccino a m-RNA».

  • Nel Lazio 16.119 casi positivi, 71 in terapia intensiva

    Sono 16.119 le persone attualmente positive a Covid-19 nel Lazio, di cui 457 ricoverati, 71 in terapia intensiva e 15.591 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’epidemia i guariti sono 349.078 e i morti 8.503, su un totale di 373.700 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

  • Torino, sospensione per sei medici No Vax

    Prime sospensioni a Torino per i sanitari No Vax. L’Ordine dei medici e odontoiatri ha ricevuto le comunicazioni relative agli accertamenti svolti dalle Asl cittadine su sei iscritti. «L’atto - viene spiegato - determina la sospensione dal diritto di svolgere prestazioni o mansioni che implicano contatti interpersonali o comportano, in qualsiasi altra forma, il rischio di diffusione del contagio da Covid». Il provvedimento è valido fino al 31 dicembre. «Il rifiuto di vaccinarsi da parte di questi colleghi - commenta il presidente dell’Ordine, Guido Giustetto - va contro, oltre che alle evidenze scientifiche, a diversi principi e precetti del nostro codice deontologico, che pone il medico in posizione di garanzia nei confronti dei cittadini che a lui si rivolgono. È paradossale che proprio un medico possa diventare fonte di malattia per i suoi pazienti. Vi è il diritto di non vaccinarsi? Bene, allora questi colleghi si tolgano il camice e cambino lavoro».

  • Tamponi gratuiti a Malpensa, Linate e Orio per chi torna da Sicilia e Sardegna

    I passeggeri di ritorno da Sardegna e Sicilia in arrivo negli aeroporti lombardi di Malpensa, Linate e Orio al Serio potranno effettuare da oggi un tampone di controllo gratuito direttamente in aeroporto. Nello scalo di Orio al Serio, comunica la società di gestione Sacbo, «è stato individuato uno spazio dedicato nell'area landside dell'aerostazione che sarà attivato nel corso delle ore pomeridiane di sabato 28 agosto e presidiato da personale sanitario dell’Ats di Bergamo. I passeggeri in arrivo potranno accedere volontariamente al servizio reso in forma gratuita e garantito da Ats Bergamo per tutto il fine settimana. A partire dalla mattinata di lunedì 30 agosto il servizio di screening gratuito anti Covid sarà effettuato da personale del Policlinico San Pietro - Gruppo San Donato, che ha già operato all'aeroporto di Bergamo nell'autunno 2020 e nell'inverno 2021, in convenzione con Ats Bergamo.

  • Infermieri non vaccinati, Opi Fi-Pt ne sospende 54

    L’Asl Toscana Centro sospende gli infermieri non vaccinati: l’Ordine delle professioni infermieristiche interprovinciale Firenze Pistoia, come da legge, ha preso atto della misura, inviando una lettera ai propri iscritti coinvolti dal provvedimento. La sospensione durerà fino all'assolvimento dell'obbligo vaccinale o, in alternativa, fino al completamento del piano vaccinale nazionale e comunque non oltre il 31 dicembre 2021. “Come ben descritto dalla normativa 44/2021, abbiamo preso atto della sospensione da parte dell’Azienda Ausl Toscana Centro di 54 infermieri iscritti al nostro Ordine per inosservanza dell'obbligo vaccinale – spiegano da Opi Firenze-Pistoia -.

    Nel caso l'inadempimento permanesse, o venisse violato il dovere di astenersi dalle prestazioni o dalle mansioni interdette, l'Ordine si riserva di valutare la posizione dei propri iscritti”. Come stabilito dal decreto legge 44/2021, che ha introdotto dal 1° aprile l'obbligo vaccinale per gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario, la comunicazione con l'esito di accertamento comporta infatti la sospensione dal diritto di svolgere prestazioni o mansioni che implichino contatti interpersonali o comportino, in qualsiasi altra forma, il rischio di diffusione del contagio da Sars-Cov-2.

  • Studio Lancet, variante Delta raddoppia rischio ospedalizzazione

    Le persone che si infettano con la variante Delta del Sars-CoV2 hanno il doppio del rischio di essere ricoverati in ospedale rispetto a chi contrae la variante Alpha. Sono le conclusioni di uno studio britannico pubblicato oggi su Lancet. “La nostra analisi dimostra che se non si disponesse dei vaccini, una epidemia dovuta alla variante Delta peserebbe molto di più sui sistemi sanitari, che se fosse causata dall’Alpha”, ha sottolineato Anne Presanis, co-autrice dello studio.

    I ricercatori hanno analizzato i dati di oltre 43.000 casi di Covid registrati in Inghilterra tra il 29 marzo e il 23 maggio, periodo in cui la Delta ha cominciato a diffondersi Oltre Manica. La proporzione dei casi legati alla variante Alpha era dell’80% nella media del periodo preso in considerazione (99,8% la prima settimana, 34,8% l’ultima), il 20% di variante Delta. I tre quarti dei pazienti (74%) non erano vaccinati e un quarto (24%) aveva ricevuto una sola dose. Chi aveva ricevuto entrambe le somministrazioni rappresentavano solo l’1,8% degli infetti.

    Il 2,3% dei casi positivi alla Delta è stato ospedalizzato nelle due settimane successive al test positivo, contro il 2,2% dei casi di variante Alpha. Ma rielaborando i dati per valutare i fattori conosciuti che fanno variare il rischio di forme gravi (età, gruppo etnico, stato vaccinale) i ricercatori hanno calcolato che il rischio di ospedalizzazione è moltiplicato per 2,26 con la variante Delta rispetto all’Alpha. I pazienti colpiti dalla Delta erano più giovani, con un’età media di 29 anni contro i 31 affetti da Alpha.

  • Cacciari: “Green Pass valido un anno? Ormai paese dei balocchi, fantasia al potere”

    “Almeno chi lo ha fatto non dovrà rivaccinarsi. Ci manca solo che bisogna vaccinarsi ogni mese adesso. Avevo inteso che la durata fosse eterna”. Massimo Cacciari, filosofo ed ex sindaco di Venezia, commenta così la durata estesa a un anno del Green Pass. D’altronde, aggiunge sul provvedimento descritto insieme al collega Giorgio Agamben “da regime dispotico”, “poi cosa intendono fare, un’altra campagna di vaccinazione obbligatoria per il 90% degli italiani che già era vaccinato? A questo punto, non so, rendiamo obbligatorio anche il vaccino per l’influenza, visto che poi questo virus diventa esattamente come quello dell’influenza, destinato a indebolirsi col passare del tempo. Credevo fosse scontato che andava bene per la vita il green pass, ormai siamo in un paese dei balocchi, della fantasia al potere”. Sul blocco dei treni annunciato per il prossimo primo settembre dai no green pass dice però: “Sono forme di protesta che non risolveranno nulla, bisognerebbe cercare di combattere sul piano della razionalità, non creando ulteriori disagi ai poverini costretti a viaggiare in queste condizioni”.

  • Vaccini, più di 2,01 miliardi di dosi somministrate in Cina

    Alla data di ieri, in tutta la Cina sono state somministrate più di 2,01 miliardi di dosi di vaccini anti Covid-19. Lo ha reso noto oggi la Commissione Sanitaria Nazionale.

  • In Toscana 601 nuovi positivi e quattro decessi

    In Toscana sono 270.006 i casi di positività al Coronavirus, 601 in più rispetto a ieri (590 confermati con tampone molecolare e 11 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. Registrati quattro nuovi decessi. I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 251.517 (93,2% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 8.653 tamponi molecolari e 5.858 tamponi antigenici rapidi, di questi il 4,1% è risultato positivo. Sono invece 6.187 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 9,7% è risultato positivo.

  • Report SaluteQualità: nel 2020 saltati il 17% ricoveri, cure da recuperare

    Nel 2020 ci sono stati 1,3 milioni di ricoveri in meno rispetto al 2019 (-17%), di cui circa 620.000 sono quelli chirurgici saltati. A essere cancellati, oltre ai ricoveri programmati (747.011), ci sono anche quelli urgenti (554.123). È quanto emerge dai dati del IV rapporto di Salutequità sulle cure mancate a causa dello stop per la gestione della pandemia da coronavirus. Le aree più coinvolte sono state quelle della chirurgia generale, dell’otorinolaringoiatria e della chirurgia vascolare. Per l’ambito cardiovascolare c’è stato un calo di circa il 20% degli impianti di defibrillatori, dei pacemaker e degli interventi cardiochirurgici maggiori. I ricoveri di chirurgia oncologica hanno avuto una contrazione del 13%, quelli di radioterapia del 15% e di chemioterapia del 30%. La diminuzione dei ricoveri del tumore della mammella è stata del 30% e del 20% quella di tumori al polmone, pancreas e apparato gastrointestinale.

    Nel 2020 ci sono state (rispetto al 2019), 90 milioni di prestazioni di laboratorio in meno, -8 milioni di prestazioni di riabilitazione in meno, -20 milioni di prestazioni di diagnostica . “Sono state messe in campo strategie per la risposta al Covid ma si è arrancato molto per il recupero delle patologie non Covid”, commenta Tonino Aceti, presidente dell’associazione Salutequità. Aceti punta l’attenzione sui fondi in più che erano stati stanziati proprio per il recupero delle liste d’attesa. “Circa il 67% delle risorse stanziate nel 2020 non sono state spese dalle Regioni, con percentuali di circa il 96% al Sud, il 54% al Nord e il 45% al Centro”. “Serve un piano operativo nazionale di recupero con un soggetto nazionale come Agenas che supporti le Regioni, le coordini e, qualora ci siano incapacità regionali, mettano in campo interventi sostitutivi”, conclude.

  • Il 1 settembre blocco delle stazioni come protesta anti Green Pass

    Sono 54 le città in cui il prossimo 1 settembre è annunciato un blocco delle stazioni ferroviarie per manifestare contro l’obbligo del green pass che entrerà in vigore in quella data per chi viaggia sui treni a lunga percorrenza.

    «Non ci fanno partire con il treno senza il passaporto schiavitù? Allora non partirà nessuno», si legge sulla chat Telegram intitolata ”Basta dittatura” dove fino a ora sono state organizzate le manifestazioni dei “no Green pass”.

    Per tutti, l’incontro tra i manifestanti è previsto alle 14,30 davanti alle stazioni indicate. Poi, si legge nell’annuncio «alle 15 si entra si resta fino a sera».

  • Report Iss, aumentano i casi tra gli over 60

    Aumentano i casi di COVID-19 fra le persone con età superiore a 60 anni rispetto alla settimana precedente (14,7% vs 13,2% fra il 2 e il 15 agosto 2021). Si registra inoltre un aumento dell’età mediana negli ultimi quattordici giorni che arriva a 33 anni.

    Lo indica il report esteso dell’Istituto Superiore di Sanità, che completa il monitoraggio settimanale. Da fine giugno 2021 si è osservato un aumento dell’incidenza settimanale nella popolazione di età fra 0 e 40 anni.

  • Filippine, record di nuovi casi: 19.441

    Nelle Filippine oggi si sono registrati 19.441 casi di coronavirus, il dato giornaliero più alto da inizio pandemia. Il bollettino del ministero della salute conferma che il paese ha raggiunto un totale di 1,93 milioni di casi totali, mentre le morti sono cresciute di 167 unità a 33.008.

  • Russia, 64mila morti in eccesso a luglio

    La Russia ha registrato quasi 64.000 morti in eccesso nel mese di luglio, segnando un nuovo record nel dato visto dagli esperti come la chiave più corretta per il tributo di vite umane alla pandemia, in quanto elimina le differenze negli standard di segnalazione nazionali e le attribuzioni errate.

  • Cina agli Usa: sulle origini del virus c’è una manipolazione politica

    L’ambasciata cinese a Washington ha accusato l’intelligence Usa di “manipolazione politica” dopo la pubblicazione del rapporto americano che accusa Pechino di nascondere informazioni chiave sulle origini della pandemia di Covid.

    Il presidente Biden pochi giorni fa aveva denunciato l’ostilità dei funzionari cinesi, che non avrebbero fornito tutte le informazioni a loro disposizione agli investigatori internazionali.

    «Il rapporto mostra che gli Stati Uniti sono decisi a seguire la strada sbagliata della manipolazione politica», ha affermato l’ambasciata in una nota. «La ricerca si basa sulla presunzione di colpevolezza della Cina ed ha lo scopo di utilizzarci come capro espiatorio», si sottolinea.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti