Milano capitale globale del design

emergenti

Cinque spazi-vetrina alla Design Week per cinque giovani designer di talento

di Sara Deganello


Il Salone celebra Leonardo, primo designer della storia

2' di lettura

Salone Satellite, Ventura Future, Alcova Sassetti, Doppia Firma, Milan Design Market del distretto Isola: cinque spazi-ventrina per cinque giovani talenti che arrivano a Milano (dal 9 al 14 aprile) per esporre la propria ricerca, spesso autoprodotta, spesso sperimentale.

Kristel Laurits, 30 anni, è una designer concettuale estone di base a Copenhagen. Al Salone Satellite porterà Condition X (già vista alla London Design Week): una linea di oggetti in amido di mais stampati in 3D, specchi, tessuti acrilici e schiuma che, attraverso i colori e la tattilità delle superfici, cercano di indagare le condizioni che influenzano la nostra mente.

Nato nel 1990 a Lisbona, Alves Ludovico porta allo spazio Base di via Bergognone una questione personale: è diabetico e ha creato un biomateriale a partire dallo zucchero. Lo ha chiamato polimero iperglicemico e lo ha usato per creare le Super Sweet Series, sviluppate con l'università Alvar Aalto di Helsinki.

Erica Agogliati, 31 anni, e Francesca Avian, 30 anni, sono le due anime complementari di Flatwig Studio. Fondato nel 2015 dopo gli studi al Politecnico di Milano, di base a Londra, ma con buone prospettive di rientro in Italia, si occupa di design di interni e di oggetti (spesso creati in funzione dei progetti di interior). È proprio al confine tra questi due mondi che nasce Ondula, il lavoro che portano ad Alcova Sassetti.

PER SAPERNE DI PIÙ / Salone del mobile e Fuorisalone 2019

Untitled #1 del progetto Last of the Free, nella nuova versione in arenaria Witton Fell, è la panchina che Nick Ross (a destra), 32 anni, designer scozzese con studio a Stoccolma, ha realizzato con gli artigiani di Dunedin Stone per la collezione Doppia Firma, promossa da Michelangelo Foundation, Fondazione Cologni e Living.

Nato a Buenos Aires nel 1990, con lo studio a Barcellona, Andrés Reisinger porta al Milan Design Market all'interno di Isola Design District il suo Complicated Sofa. È un pezzo della mostra Complicated Name For A Show (a destra) presentato per la galleria Chamber New York.

Pre approfondire continua a leggere sul sito di IL

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti