Italia

CIR 2019: al via la stagione. Ecco tutte le novità

di Giulia Paganoni


default onloading pic

2' di lettura

Siamo entrati ufficialmente nella settimana di avvio della stagione 2019 del Campionato Italiano Rally, che si preannuncia ricco di emozioni e adrenalina. Le protagoniste a quattro ruote sono cambiate e ci sono anche equipaggi nuovi ma già ben rodati e in grado insidiare le prime posizioni sin dalla prima gara, il Ciocco.

Piloti e squadre stagione 2019
In primis la grande novità è l'ingresso di Citroën Italia con l'equipaggio formato dagli esperti Rossetti e Mori. Un esordio importante per il team italiano, dopo i primi chilometri di test svolti la scorsa settimana, in cui dovrà essere verificata sul campo la messa a punto della C3 R5 ed il suo adattamento ai tracciati italiani. Dato l'ingresso del marchio del Double Chevron, mancherà Peugeot con la 208 T16 R5 e anche i campioni italiani in carica, Andreucci-Andreussi.

Ford Racing con M-Sport metteranno in campo l'equipaggio formato da Campedelli-Canton per andare all'assalto del campionato Italiano Rally 2019 e difendere il titolo conquistato lo scorso anno. Non mancherà anche il forte Basso supportato alle note da Granai su Skoda Fabia R5. Presente anche il vincitore del Cirasfalto, Crugnola che per questa stagione sarà affiancato da Ometto su Volkswagen Polo R5 del team Hk. All'appello anche Scattolon con Michelini su Skoda Fabia R5 e Rusce-Farnocchi su Volkswagen Polo R5. Da tenere sotto controllo il pilota irlandese Breen che insieme a Nagle sarà uno dei protagonisti del Cir sulla Skoda Fabia R5.

Tra gli ufficiali anche Ciuffi-Gonella che dopo la vittoria del Peugeot Competition dello scorso anno, sono ora pronti a salire sulla Peugeot 208 R2B ufficiale del Leone con un obiettivo chiaro: vincere il Campionato Italiano Due Ruote Motrici. Tanti però gli avversari, dagli altri ufficiali Panzani-Pinelli, ingaggiati da Ford Racing Italia, con la Fiesta R2. Numerosi gli avversari, tra cui Nicelli con Mattioda su Peugeot 208 R2, Lucchesi-Pollicino su 208 R2, Trevisani-Taufer anche loro su 208 R2.

Calendario CIR2019 e due ruote motrici
Il calendario delle gare è molto impegnativo e metterà alla prova equipaggi, squadre e auto. Un alternarsi di asfalto e terra, con anche l'impegnativo appuntamento del Sardegna, gara valida anche per il Campionato del Mondo. Otto le sfide, nove i risultati totali (Sardegne vale prima e seconda tappa) e sette i risultati utili. Si parte con il Rally Il Ciocco e Valle del Serchio del (22-24 marzo), Rallye di Sanremo (12-14 aprile), Rally Targa Florio (9-12 maggio), Rally Italia Sardegna (13-16 giugno), Rally Roma Capitale (19-21 luglio), il Rally del Friuli Venezia Giulia (30-31 agosto), Rally 2 Valli (10-12 ottobre) e per concludere con il Tuscan Rewind (22-24 novembre).

Il calendario delle due ruote motrici prevede sette sfide: Rally Il Ciocco e Valle del Serchio del (22-24 marzo), Rallye di Sanremo (12-14 aprile), Rally Targa Florio (9-12 maggio), Rally Roma Capitale (19-21 luglio), il Rally del Friuli Venezia Giulia (30-31 agosto), Rally 2 Valli (10-12 ottobre), ed il Tuscan Rewind (22-24 novembre). Quest'ultimo rappresenta l'unica tappa su terra dei sette appuntamenti di stagione.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...