Auto

Citroën C5 Aircross: le ruote alte «verdi»

di Giulia Paganoni

default onloading pic


2' di lettura

Storia, motorsport e nuove tecnologie si fondono nell'inedita Citroën C5 Aircross. A Parigi Linda Jackson, Ceo della marca francese, ha presentato la versione europea del primo suv di medie dimensioni che introdurrà per la prima volta la tecnologia plug-in Hybrid (Phev) , prevista entro la fine del 2019. Una strategia che si inserisce nel disegno più ampio annunciato da Carlos Tavares, numero uno Psa, che prevede l'elettrificazione dell'80% della gamma (del gruppo) entro il 2023. Il Double Chevron, dunque amplia la gamma dei suv con un modello medio che, costruito in Francia, presenta una stretta parentela con Peugeot 3008 condividendo il pianale Emp2. La vettura è lunga 4,50 m, larga 1,84 m e con un passo di 2,73 m. La capacità di carico spazia tra 580 litri e i 1.630 litri con i sedili abbattuti.
Esteticamente la somiglianza con la sorella minore C3 Aircross è evidente e sono numerosi i dettagli cromatici a contrasto. In totale sono 30 le combinazioni della carrozzeria e 5 gli ambienti interni. Rispetto a concorrenti come Nissan Qashqai, Renault Kadjar o le cugine Peugeot 3008 e Opel Grandland X si distingue per un elemento che viene dal Dna del marchio: le sospensioni con smorzatori idraulici progressivi.
Si tratta di una tecnologia che riprende la storia (sospensioni idropneuamtiche) e i risultati dello sviluppo del marchio francese nel Motorsport, dove salti e avvallamenti richiedono la migliore escursione possibile al momento dell'impatto. L'obiettivo è mantenere il comfort a bordo, cosa che abbiamo riscontrato anche in un brevissimo tratto in strada chiusa che abbiamo percorso.
Gli interni sono comodi e spaziosi, con numerosi vani portaoggetti ed è presente una ricarica wireless grande abbastanza per gli smartphone di ultima generazione. Il cruscotto è digitale da 12,3” e nella consolle centrale è presente un display touch da 8” compatibile con Android Auto, Apple Car Play e Mirror Link.
Sono 20 i sistemi di assistenza alla guida, tra cui la tecnologia Highway Driver Assist, dispositivo di guida autonoma di livello 2. Le motorizzazioni benzina e diesel comprendono potenze da 130 cv a 180 cv accappiate al nuovo cambio automatico. Inoltre, sarà il primo modello Citroën a utilizzare la tecnologia ibrida ricaricabile dalla fine del 2019. L'arrivo è previsto per la fine dell'anno. I prezzi non sono noti ma dovrebbero essere in linea con i listini dei con competitor, cioè a partire da 23mila euro.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti