sfumature di fiducia

Classic Blue è il colore dell’anno 2020 secondo Pantone

Una nuance che appartiene già al nostro universo cromatico e che proprio per questo comunica stabilità e pacatezza

di Annalisa Betti

default onloading pic

Una nuance che appartiene già al nostro universo cromatico e che proprio per questo comunica stabilità e pacatezza


2' di lettura

Intramontabile, senza tempo, elegante nella sua semplicità: a Classic Blue sembra non mancare nulla per essere il colore dell'anno 2020 per Pantone. «Viviamo in un’epoca che richiede fiducia e speranza. Pantone 19-4052 Classic Blue, una stabile tonalità di blu sulla quale possiamo sempre fare affidamento, trasmette proprio questa sensazione di costanza e fiducia. Dotato di profonda risonanza, esso costituisce una solida base a cui ancorarsi. Blu sconfinato che ricorda il vasto infinito cielo serale, ci incoraggia a guardare al di là dell’ovvio per pensare più in profondità e fuori dagli schemi, ampliare i nostri orizzonti e favorire il flusso della comunicazione», ha commentato Leatrice Eiseman, executive director del Pantone Color Institute.

Dal design alla moda,   Classic Blue Pantone in casa e nell'armadio

Dal design alla moda, Classic Blue Pantone in casa e nell'armadio

Photogallery28 foto

Visualizza


Tutto bello e giusto, Classic Blue offre rifugio e infonde nell’animo umano un senso di pace e tranquillità, consentendo di rifocalizzare i nostri pensieri facilitando la concentrazione e fornendo un’eccellente chiarezza. Sfumatura di blu che invita alla riflessione, Classic Blue addirittura favorisce la resilienza, uno dei concetti cardine della nostra epoca.

Una tonalità versatile
Come se tutto ciò non bastasse, Classic Blue – neanche a dirlo, perché già lo sappiamo – è una tonalità estremamente versatile, che si presta a creare palette classiche ed educate, insieme ai delicati Peach Quartz e Cornhusk, ai neutri Stucco e Monument, agli azzurri Baby Blue e Provence; più edgy invece accanto a corallo, lime, lilla, alluminio o verde gelsomino.

L’aggiunta di un sobrio duo di bianco e nero crea uno straordinario contrasto con la profondità e la forza di Classic Blue, solida base a cui ancorarsi.

Per un twist esotico, quando sarà primavera inoltrata, lo si potrà abbinare ai solari Mango, Honey e al vivace Rhubarb. Infine, per portare Classic Blue fuori da schemi e convenzioni cromatiche, si possono aggiungere piccoli tocchi di Space Cherry e Glistening Grape: quest’ultimo è molto vicino a Beetroot, che Beautystreams ha decretato Key Beauty Color of the Year. Beetroot, a metà strada tra il fucsia e il viola più luminoso e vivace, ha quella componente di originalità e trasmette l’energia vitaminica che – per essere equi e oggettivi – manca invece a Classic Blue.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti