leadership

Claudia Parzani, unica italiana fra le 100 Women Role Model 2019

di Monica D'Ascenzo


default onloading pic

2' di lettura

Parzani: la stabilità favorirà gli investimenti in Italia


Non è la prima volta che viene inserita nella classifica Women Role Model, ma la conferma anche per il 2019 arriva a riconoscere i nuovi traguardi raggiunti da Claudia Parzani. European managing partner e global business development marketing partner di Linklaters, Parzani è anche presidente di Allianz in Italia e vice presidente di Borsa Italiana. Proprio per come ha interpretato questi ruoli e per l’impegno a favore dell’inclusione è stata inclusa da HERoes e Yahoo Finance nella classifica Women Role Model 2019, il cui obiettivo è quello di premiare le donne di talento che, a livello globale, si sono impegnate e distinte in iniziative volte al miglioramento della posizione delle donne nel mondo del lavoro.

Parzani, come si diceva, ha già ricevuto analoghi riconoscimenti nel 2018 (Top 10 Female Role Model per il Financial Times e HERoes) e nel 2017 (Top 10 Champion of Women in Business per il Financial Times e HERoes).
Già membro del comitato esecutivo e global gender champion di Linklaters, l’avvocata figura tra gli ambasciatori globali delle iniziative promosse dalla firm per promuovere la parità di genere. Nel corso degli anni, ha sostenuto diversi progetti tra cui il Women’s Leadership Programme, sviluppato per attrarre e mantenere le professioniste di talento e Stepping Forward, un nuovo programma di coaching per le giovani professioniste della firm. Per l'ufficio di Milano ha ideato Breakfast@Linklaters, un network che conta oggi oltre 1.000 manager molto attente ai temi di diversity e che permette alle donne della business community di incontrarsi a colazione ogni due mesi per discutere di temi sempre diversi e attuali.

«Attraverso i nostri programmi e le nostre iniziative vogliamo incoraggiare e ispirare le giovani donne a inseguire i loro sogni e ricordare loro che hanno tutte le carte in regola per arrivare dove vogliono e che gli unici limiti sono quelli che imponiamo a noi stessi. Il mio sogno è lasciare un mondo migliore, un mondo in cui il merito sia la regola e il genere non abbia rilevanza. Dovremmo lavorare tutti insieme contro gli stereotipi che limitano le aspirazioni e la crescita» ha commentato la manager.

Non solo donne in carriera. Parzani è convinta che sia necessario investire sulle nuove generazioni. Per questo ha accettato il ruolo di madrina per l'Italia della campagna internazionale “Inspiring Girls”, lanciata in Italia dall’associazione Valore D, di cui ha ricoperto il ruolo di presidente dal 2013 al 2016. Con Linklaters, poi, Parzani ha inoltre contribuito allo sviluppo di “In the Boardroom”, programma che ha formato circa 300 donne per ricoprire il ruolo di componente degli organi sociali delle principali società di capitali e di “The CEO School”, iniziativa promossa con l’obiettivo di consentire ad un numero maggiore di donne di ricoprire incarichi esecutivi nei consigli di amministrazione.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...