made in italy

Claudio Feltrin: «sostenibilità e digitalizzazione per la ripresa del legno-arredo

Il nuovo presidente di Federlegno-Arredo presenta il programma e la sua squadra

default onloading pic

Il nuovo presidente di Federlegno-Arredo presenta il programma e la sua squadra


2' di lettura

Non sarà un compito facile quello che attende il nuovo presidente di FederlegnoArredo, Claudio Feltrin, eletto ieri alla guida, per il prossimo quadriennio, della federazione industriale che rappresenta le aziende del settore legno-arredo, un settore che conta 73mila imprese, oltre 310mila addetti e nel 2019 ha genera un fatturato di 42,5 miliardi di euro.

Il momento storico è tra i più difficili degli ultimi anni, anche se il settore ha beneficiato, dopo il crollo di produzione e vendite del primo lockdown, di un terzo trimestre da record. «Credo che oggi più che mai la priorità della nostra Federazione sia con “visione e azione” - ha detto il nuovo presidente - partire da una concreta analisi dei bisogni delle aziende associate, per agire con tempestività e incidere sulle scelte che ricadono sui nostri imprenditori. A tal proposito, ho ritenuto opportuno insieme a Federmobili inviare, non appena eletto, una lettera al coverno e ai ministri competenti affinché la nostra filiera rimanga operativa qualunque sia lo scenario che ci troveremo di fronte nei prossimi giorni».

Loading...

Le imprese del legno-arredo chiedono di poter continuare a produrre, vendere, consegnare e montare i prodotti nel pieno rispetto delle norme anti Covid, come fatto fino ad ora. «L'obiettivo non è solo salvaguardare le nostre aziende e i loro lavoratori, ma permettere di produrre ancora Pil a uno dei settori trainanti per il Paese - aggiunge Feltrin –. Il mio obiettivo è consolidare una Federazione che ambisca a diventare leader anche in tema di sostenibilità ed economia circolare. Un obiettivo strategico che, alla luce dell'emergenza sanitaria, diventa irrinunciabile».

Il programma del neo presidente si articola su alcuni punti fondamentali: sostenibilità e accesso alle risorse, siano esse naturali o umane; creazione di un network di filiera; formazione delle competenze, affinché si rafforzi la cultura d'impresa attraverso il capitale umano; collaborazione con soggetti che agevolino l'innovazione sia di prodotto che di processo; digitalizzazione ed evoluzione conseguente del modo di fare impresa, per preparare le aziende ad affrontare i rapidi cambiamenti in atto, compreso il sistema di fare fiere

La squadra della presidenza è composta da 7 vicepresidenti: Maria Porro (presidente Assarredo), Ezio Daniele (presidente Assoimballaggi), Paolo Fantoni (presidente Assopannelli), Carlo Urbinati (presidente Assoluce), Gianfranco Marinelli (presidente Assufficio), Gianfranco Bellin (presidente Assotende), Alessandro Calcaterra (presidente Fedecomlegno).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti