Costruzioni, da Astaldi a Cmc le vittime eccellenti della crisi

4/7In primo piano

Cmc: tensione in cassa

Imagoeconomica

Il consiglio di amministrazione di Cmc Ravenna domenica 2 dicembre ha deciso di avviare le procedure per il concordato preventivo. Il gruppo aveva annunciato il 9 novembre scorso che non sarebbe stata pagata la rata dei bond in scadenza al 15 novembre. L'annuncio era arrivato dopo che a metà ottobre la cooperativa emiliana aveva comunicato il protrarsi del ritardo nell'incasso di sei pagamenti, per un controvalore di 108,3 milioni di euro. Annuncio al quale era seguito un crollo dei titoli di Cmc quotati in Lussemburgo. Da tempo l'azienda stava studiando le misure necessarie al superamento in continuità aziendale dell’attuale situazione di difficoltà finanziaria.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti