Automotive

Cnh, chiusura temporanea degli stabilimenti in Europa per la carenza di chip

La crisi dei semiconduttori obbliga l’azienda a tenere chiusi i propri siti produttivi per almeno otto giorni nel mese di ottobre

Crisi dei chip, Google svilupperà proprie CPU

1' di lettura

Cnh Industrial chiuderà temporaneamente diversi dei propri siti produttivi di macchine agricole, veicoli commerciali e sistemi di propulsione in Europa. La decisione, si legge in una nota dell’azienda, arriva «in conseguenza delle interruzioni alla catena di fornitura e alla carenza di componenti chiave, in particolar modo semiconduttori».

Le chiusure degli impianti interessati sarà «per non più di otto giorni lavorativi nel mese di ottobre», conclude l’azienda, «impegnata a ottimizzare le operazioni produttive al fine di rispondere alla continua forte domanda e servire al meglio i propri concessionari e clienti».

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti