Automotive

Cnh fa il record nel I trimestre e alza le stime. Il titolo decolla: +5%

Ricavi a 7,5 miliardi di dollari (+37% rispetto al primo trimestre 2020), utile netto pari a 425 milioni di dollari. Margini superiori al 1 trimestre 2019

di Redazione Finanza

Sede di Cnh Industrial a Torino (Reuters)

2' di lettura

Primo trimestre 2021 da record per Cnh Industrial che registra ricavi consolidati pari a 7,5 miliardi di dollari (in crescita del 37% rispetto al primo trimestre 2020), utile netto pari a 425 milioni di dollari, risultato diluito per azione adjusted pari a 0,32 dollari ed Ebit adjusted delle Attività Industriali pari a 545 milioni di dollari (un aumento di 693 milioni di dollari), con solide perfomance in tutti i segmenti anno su anno. La liquidità netta delle Attività Industriali è pari a 0,6 miliardi di dollari al 31 marzo 2021, con free cash flow stagionalmente negativo pari a 0,4 miliardi di dollari. A Piazza Affari il titolo alla fine ha fatto segnare + 5,27%, mentre al Nyse ha superato il 3 per cento.

Domanda forte in tutti i segmenti

Per quanto riguarda le prospettive per l'anno in corso, la società, sottolinea una nota, «si aspetta che la domanda rimanga forte in tutte le aree geografiche e in tutti i segmenti». Di conseguenza, aggiorna gli obiettivi 2021 per Attività Industriali con ricavi di vendita netti in crescita tra il 14% e il 18% anno su anno, includendo gli effetti del delta cambi di traslazione, spese generali, amministrative e di vendita inferiori/uguali al 7,5% dei ricavi netti, free cash flow positivo tra 0,6 e 1,0 miliardi di dollari e spese di ricerca e sviluppo e investimenti a circa 2 miliardi di dollari.

Loading...

Buone performance per tutti i marchi

«La nostra robusta partenza nel 2021 riflette sia l'elevata domanda dei nostri mercati finali sia le impressionanti prestazioni dell'intero team di Cnh Industrial. Abbiamo superato sfide senza precedenti nella catena di approvvigionamento, l'aumento dei costi delle materie prime e il persistente impatto del Covid-19 - ha commentato il ceo, Scott Wine - e abbiamo conseguito una solida crescita dei ricavi e l'espansione dei margini, perfino superiori alle performance del primo trimestre del 2019, a riprova dell'impegno, della grinta e dell'ingegnosità della nostra forza lavoro. Coerentemente con la nostra attenzione alla soddisfazione dei clienti e dei concessionari, abbiamo avviato nuovi investimenti tecnologici in Monarch Tractor e Augmenta e siamo entusiasti dei prodotti e dei servizi innovativi che porteremo sul mercato. Tutti i nostri business e i nostri marchi hanno registrato buone performance e siamo particolarmente incoraggiati dai solidi risultati ottenuti da Agriculture.

Verso lo spin-off sovraperformance di Iveco

Inoltre, con i nostri sforzi rifocalizzati sullo spin-off, la sovraperformance di Iveco e del nostro business On-Highway è stata tempestiva. Con un sano ritmo di crescita nei nostri mercati, un'attuazione dei piani agile e in miglioramento in tutti in nostri business e una strategia ambiziosa ma realizzabile, il team di Cnh Industrial è ben posizionato per il resto dell'anno e anche oltre».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti