ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIntervista a Edgardo Bianchi

«Collegamento a Cremona e formazione le priorità per non sprecare l’assist»

Presidente Confindustria Mantova

di Luca Orlando

3' di lettura

«È un momento favorevole da cavalcare tutti insieme, va sfruttato al meglio per realizzare il potenziale ancora inespresso e colmare le lacune che ancora abbiamo».

Per Edgardo Bianchi, presidente di Confindustria Mantova, quello che sta arrivando a Mantova è un “treno” da non perdere, un’occasione di sviluppo che va valorizzata al meglio per provare a realizzare una discontinuità positiva rispetto al passato.

Loading...

Con le scelte di localizzazione effettuate da numerose aziende a testimoniare anzitutto come i vincoli burocratici allo sviluppo non siano dei limiti insormontabili, assoluti e inevitabili. «Da parte dell’amministrazione vediamo un atteggiamento propositivo e veloce - spiega Bianchi - e questo ci conferma il fatto che in realtà i ritardi e le lentezze non siano un dato di sistema: volendo, anche con l’apparato normativo attuale, se c’è la volontà di farlo gli ostacoli si superano. Quello che sta accadendo dimostra come l’amministrazione pubblica può alternativamente rappresentare un vincolo ma anche un enorme fattore di sviluppo, quando capisce che l’impresa porta benessere e crescita diffusa sul territorio».

Nell’aumentata capacità di attrazione locale, decisive per Bianchi sono state le opere infrastrutturali realizzate, con la possibilità di dare una risposta alla domanda di mobilità e logistica che cresce in tutti i settori. E che tuttavia sul territorio trova ancora forti ostacoli. «Da 30 anni - chiarisce - sentiamo parlare della tratta veloce tra Cremona e Mantova. E da 30 anni aspettiamo che si faccia qualcosa. La nostra provincia non ha un collegamento rapido verso il capoluogo di regione e questo ovviamente per noi è penalizzante». Tra le richieste sul tavolo del Governo vi è poi la concessione della Zona Logistica Speciale, status che consentirebbe di accelerare lo sviluppo locale. «Si ridurrebbero i tempi e si snellirebbe di molto la burocrazia - spiega Bianchi - ma rappresenterebbe inoltre il primo passo per un obiettivo ancora più alto, quello della Zes, Zona Economica Speciale che offrirebbe alle aziende che si insediano vantaggi di tipo fiscale e doganale. Sarebbe un passo importante e noi imprenditori continuiamo a spingere in quella direzione».

L’altra sfida rilevante è quella del know-how, con Mantova a scontare una cronica mancanza di figure specializzate, risultato legato anche all’esistenza di un panorama formativo limitato.

«Nella nostra area abbiamo un solo ITS e l’Università deve crescere: c’è davvero tanto da fare. Abbiamo bisogno di nuova occupazione e l’arrivo di queste aziende è ovviamente una buona notizia ma il territorio deve anche essere in grado di far crescere in loco i talenti che servono. L’arrivo di Adidas, con la richiesta di 150 ingegneri, può rappresentare in effetti un momento di svolta importante. Ma servono nuovi laboratori, nuovi corsi, un aiuto convinto da parte delle amministrazioni: questi investimenti ci fanno capire che dobbiamo fare di più».

L'intermodalità a Valdaro
Gomma, ferro e acqua, L'area di Valdaro, affacciata lungo il fiume Mincio, rappresenta il terminal del Canale del Sistema Idroviario Padano Veneto «Mantova-Adriatico», percorso di 137 km che arriva fino al mare Adriatico.L'area del porto è dotata di binari ferroviari che collegano le banchine alle linee ferroviarie Mantova-Monselice-Padova e Mantova-Cremona-Milano ed è vicino al casello di Mantova-Nord, sull'autostrada A22 del Brennero. È il più importante centro intermodale della Lombardia Orientale, conta più di 60 aziende coinvolte nelle attività logistiche e movimenta merci per 16 milioni di tonnellate/anno.
Gli investimenti previsti dovrebbero far triplicare a quota 1,6 milioni le tonnellate
annue gestite per via fluviale
e attraverso la ferrovia

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti